La biblioteca dei morti

La biblioteca dei morti

4.0

di Glenn Cooper


  • Prezzo: € 13.00
  • Nostro prezzo: € 9.75
  • Risparmi: € 3.25 (25%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
 Questo prodotto appartiene alla promozione  Tea magnifici 100

Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Questo romanzo comincia nel dicembre 782 in un'abbazia sull'isola di Vectis (Inghilterra), quando il piccolo Octavus, accolto dai monaci per pietà, prende una pergamena e inizia a scrivere un'interminabile serie di nomi affiancati da numeri. Un elenco enigmatico e inquietante. Questo romanzo comincia il 12 febbraio 1947, a Londra, quando Winston Churchill prende una decisione che peserà sulla sua coscienza sino alla fine dei suoi giorni. Una decisione atroce ma necessaria. Questo romanzo comincia il 10 luglio 1947, a Washington, quando Harry Truman, il presidente della prima bomba atomica, scopre un segreto che, se divulgato, scatenerebbe il panico nel mondo intero. Un segreto lontano e vicinissimo. Questo romanzo comincia il 21 maggio 2009, a New York, quando il giovane banchiere David Swisher riceve una cartolina su cui ci sono una bara e la data di quel giorno. Poco dopo, muore. E la stessa cosa succede ad altre cinque persone. Un destino crudele e imprevedibile. "Questo romanzo è cominciato e forse tutti noi ci siamo dentro, anche se non lo sappiamo. Perché non esiste nulla di casuale. Perché la nostra strada è segnata. Perché il destino è scritto. Nella Biblioteca dei Morti."

Note sull'autore

Glenn Cooper è nato l'8 gennaio 1953 a White Plains, una città nei pressi dell'area metropolitana di New York. Dopo aver conseguito ben due lauree, una in Archeologia presso l'Università di Harvard, e una in Medicina presso la Tufts University School of Medicine, ha iniziato a lavorare nel settore della farmacologia. In seguito ad una brillante carriera presso un'importante azienda di biotecnologie del Massachusetts, ne diventa presidente e amministratore delegato. Il suo romanzo d'esordio, intitolato "La biblioteca dei morti", viene pubblicato nel 2009. E' stato tradotto in altri 22 paesi, lanciandolo nel panorama letterario come uno tra gli scrittori contemporanei più apprezzati. I suoi romanzi, caratterizzati da trame incalzanti che mescolano sapientemente avventura, storia e mistero, hanno appassionato e coinvolto i lettori di tutto il mondo. Attualmente ha all'attivo quattro romanzi, al romanzo d'esordio seguono "Il libro delle anime" (2010), "La mappa del destino" (2011) e "Il marchio del Diavolo" (2011). All'attività di scrittore affianca quella di sceneggiatore e produttore cinematografico.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano La biblioteca dei morti acquistano anche Il libro delle anime di Glenn Cooper € 9.75
La biblioteca dei morti
aggiungi
Il libro delle anime
aggiungi
€ 19.50

Prodotti correlati:

I libri più venduti di Glenn Cooper:


Dettagli del libro

  • Titolo: La biblioteca dei morti
  • Editore: TEA
  • Collana: I grandi
  • Data di Pubblicazione: novembre 2010
  • ISBN: 8850222459
  • ISBN-13: 9788850222452
  • Pagine: 430
  • Reparto: Narrativa > Thriller
  • Formato: brossura

Voto medio del prodotto:  4.0 (3.9 di 5 su 55 recensioni)

4.07 luglio 777, 17-09-2014
di E. Procaccini - leggi tutte le sue recensioni
La storia ha inizio il 7-7-777, quando una donna partorisce uno strano bambino dai capelli rossi. Sarà proprio questo bambino la chiave del racconto e della trilogia. Grandi misteri che riguardano la storia del mondo e delle sue persone si trovano sepolte sotto terra, in una biblioteca che nessuno è mai riuscito a vedere e visitare. Un solo tomo della collezione è ancora in circolazione, e ciò suscita infinita curiosità e voglia di capire che cosa quello strano volume stia cercando di dire al mondo intero.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0La biblioteca dei morti, 05-03-2013, ritenuta utile da 3 utenti su 7
di F. Pelis - leggi tutte le sue recensioni
La storia comincia così: "Il 7-7-777 vicino ai pressi dell'abbazia di Vectis in Britannia, una donna da alla luce due gemelli entrambi maschi, il primo verrà brutalmente ucciso alla nascita perchè, credenti alla leggenda del settimo figlio di un settimo figlio, questo sarebbe stato un evocatore di forze oscure, uno stregone. Ma per volere divino il settimo figlio, dato alla luce e subito represso, non era il settimo concepito da Dio. Fu così che Octavus, così il nome del bambino, non tardò a far vedere i suoi poteri. Cominciò a scrivere libri su libri in gran quantità e i monaci furono costretti a fondare un nuovo ordine di Vectis, un ordine sacro e segreto per la custodia della biblioteca, conosciuto come l'"Ordine dei Nomi"."
Qual'è il segreto contenuto in questi libri? Cos'è rivelato, di tanto importante, al loro interno?
Tramite Will Piper, un agente del FBI scopriremo come, anche dopo tredici secoli, questa storia, abbia a che fare con i giorni nostri...
Glenn Cooper è bravo, a trascinarci, con i suoi flashback, avanti e indietro nel tempo, a lasciarci in suspance e a metterci sulle tracce di un serial killer "Doomsday" che opera a New York, nel XXI secolo e sarà proprio l'audace Will a doversene occupare.
Visto che tutti coloro che sono venuti, in qualche modo, a conoscenza di questa storia antica sono stati barbaramente eliminati, riuscirà, Will, ora che c'è immischiato completamente, ad avere la meglio su qualcosa di più grande, molto più grande di lui?
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Stupendo, 20-11-2012
di A. Caravelli - leggi tutte le sue recensioni
Un libro troppo affascinante per i temi e per gli eventi che si susseguono per me. È stata veramente una grande sorpresa leggere questo libro. Consacrerei Glenn Cooper tra i più grandi della storia della letteratura moderna. Do alla "Biblioteca dei Morti" l'onore di avermi concesso l'ispirazione del mio primo romanzo in assoluto, Codice Sanctum - Il segreto di Stonehenge. Cooper è davvero un genio.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Un classico best-seller, 28-08-2012
di F. Rutigliano - leggi tutte le sue recensioni
In questo sono narrate molte storie apparentemente senza alcun legame. Le più importanti sono quella di Octavius, nel 782, un bambino analfabeta che viene accolto in un convento e qui inizia a scrivere date di nascita e di morte; quella di Mark che lavora all'area 51, dove è custodito un grande segreto (che non riguarda gli alieni) ; e la storia di Will poliziotto dell'FBI che si occupa del caso Doomsday.
Un ottimo intreccio ricco di colpi di scena, scritto in modo appassionante e scorrevole.
A mio parere non riesce ad eguagliare Dan Brown.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0APPASSIONANTE, 30-05-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di A. Baldini - leggi tutte le sue recensioni
Per gli appassionati del genere "la biblioteca dei morti" se la cava egregiamente. Giusti i ritmi, giusti i tempi, giusti i colpi di scena. I salti temporali possono forse disorientare un po' ma ne vale comunque la pena, soprattutto per l'epilogo davvero spiazzante. Appassionante e per questo consigliato
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Meraviglioso, 29-05-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di M. Capraro - leggi tutte le sue recensioni
Un thriller diabolico e ingegnoso! Cooper ha uno stile narrativo indimenticabile, fresco e immediato che colpisce appunto per la sua freschezza; coinvolge fin da subito il lettore, rpesentando personaggi unici e misteriosi oltre che avvincenti situazioni ultrareali. Una valida proposta letteraria che consiglio!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Meraviglioso, 14-05-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di C. De Cesare - leggi tutte le sue recensioni
Un trhiller geniale e diabolico, con una trama da brivido e davvero avvincente. Il primo capitolo di una trilogia che personalmente ho amato per diversi aspetti, ma soprattutto per il fatto che è avvincente e immediata fin dall'inizio della lettura, per cui staccarsene eè davvero impossibile. Consigliato!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Meraviglioso, 11-05-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di L. Capraro - leggi tutte le sue recensioni
Un thriller formidabile, con una trama rompicapo e uno stile magistrale. Il testo in questione si lascia leggere con vivo piacere e interesse, risultando scorrevole e immediato a primo colpo d'occhio. La trama è strutturata in maniera geniale e risulta essempre sempre avvincente, iena di personaggi di cui ci si innamora!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Da consigliare, 06-05-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di A. Maria - leggi tutte le sue recensioni
Primo libro di Glenn Cooper che non ha niente da invidiare ad altri autori dello stesso genere quali Dan Brown. Solo per gli amanti del thriller. Le scene descritte non si preoccupano della sensibilità del lettore. Tutto a favore di una storia coinvolgente e non senza colpi di scena che porteranno il lettore ad un finale a sorpresa.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Mediocre, 03-05-2012
di V. Braido - leggi tutte le sue recensioni
Il thriller di per sé è strutturato bene, con salti temporali che invogliano lettura e aumentano il mistero e la suspance. Il problema principale e non da poco è che è chiaramente un romanzo scritto per vendere, che dopo qualche mese dalla lettura viene immancabilmente dimenticato per lasciare il posto al prossimo best-seller di turno.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Ottimo esordo per Glenn Cooper, 30-04-2012, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di D. DONVITO - leggi tutte le sue recensioni
Un thriller ambientato in diverse epoche ed in diversi luoghi. Un serial killer che uccide dopo aver inviato una cartolina di morte. Un thriller enigmatico che ha le sue radici nel passato ed in una misteriosa biblioteca. Toccherà a Will Piper indagare sul caso e mettere alla luce un "disegno di morte" spietato...
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0La biblioteca dei morti, 20-04-2012, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di C. COSSU - leggi tutte le sue recensioni
Bel thriller avvincente, dal ritmo incalzante e coinvolgente... Vi terrà incollati al libro dalla prima all'ultima pagina. La storia è complessa e ben costruita, non ci sono elementi non chiariti nel finale e il tutto lascia una certa inquietudine addosso. Bravo scrittore. Un solo, piccolo neo... Un continuo proprio non doveva esserci! Ma leggerò anche quello!
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su La biblioteca dei morti (55)