€ 19.00
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
La biblioteca di Hitler. Che cosa leggeva il Führer

La biblioteca di Hitler. Che cosa leggeva il Führer

di Timothy W. Ryback


Fuori catalogo - Non ordinabile
Ryback ripercorre la vita e la carriera politica del dittatore nazista attraverso i libri che ne sostanziarono le idee e le passioni, i pochi dubbi e le incrollabili certezze. Si scopre che quest'uomo, di formazione scolastica lacunosa e di ortografia incerta, fu un lettore vorace e onnivoro, che si vantava di leggere un volume a notte. Alla fine arrivò a collezionarne oltre sedicimila, custoditi prevalentemente nelle sue residenze private. Ammonticchiati sugli scaffali convivevano in apparente promiscuità i romanzi popolari di indiani e cowboy di Karl May, i saggi filosofici di Fichte e Schopenhauer, le profezie di Nostradamus, biografie di sovrani tedeschi e prussiani, i gialli di Edgar Wallace, trattati di occultismo, astrologia e magia ma anche di armi e balistica, libelli antisemiti, manuali di architettura, pittura, religione, testi di alimentazione vegetariana e prontuari vari, compreso un libretto intitolato "L'arte di diventare oratore in poche ore". E non mancavano diverse copie di capolavori come "Robinson Crusoe", "Don Chisciotte", "La capanna dello zio Tom". La maggior parte di questi libri sono andati perduti, ma quelli superstiti vengono minuziosamente indagati da Ryback riga per riga, per scovare sottolineature, glosse e note di lettura del Führer, insomma tutti gli indizi che consentano di arricchire il ritratto interiore del leader politico tedesco che mise a ferro e fuoco l'Europa e che è stato imbalsamato nello stereotipo del genio del male.

Altri utenti hanno acquistato anche: