€ 9.80
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Un bel morir

Un bel morir

di Álvaro Mutis

4.0

Prodotto momentaneamente non disponibile
Sul piccolo paese fantasma in cui Maqroll è approdato aleggia un'atmosfera minacciosa, incarnata in personaggi che sembrano voler nascondere accuratamente la propria storia. Il Gabbiere si lascia vivere come ipnotizzato dall'inerzia e dalla malia del grande fiume, fino a quando accetta da un ambiguo fiammingo un lavoro che subito si rivela una trappola. Interviene l'esercito, e il Gabbiere rischia il plotone di esecuzione. Non mancano tuttavia le figure benefiche, come quella di Amparo Maria, amante prima interessata e poi devota che, con Ilona e Flor Estévez, va a formare una sorta di trio protettore.


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Un bel morir e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 2 recensioni)

4.0Un bel morir, 21-02-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Stile chiaro, pulito e asciutto. Non delude mai. Nel più "mutissiano" dei suoi romanzi, il Gabbiere è spiaggiato dalla risacca della vita in un misero villagio fluviale. Lì il suo destino si concludera' in maniera ineluttabile, non risparmiandogli un ultimo doloroso rimorso finale.
Il Gabbiere vede dipanarsi i suoi ultimi giorni come un distratto spettatore, forse persino annoiato, in una sorta di riepilogo finale dei suoi errori e dei suoi amori, i primi sempre eguali a se stessi, i secondi sempre diversi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Un bel morir, 08-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Un mese esatto per leggere 160 pagine: per i miei tempi è tantissimo, ma c'è una ragione, se proprio una ragione devo trovare. la storia del Gabbiere Maqroll scorre lenta come i fiumi, le acque, le chiatte sulle quali trasporta la sua vita. Su quella lentezza avvengono gli incontri, nascono e muoiono gli amori, si stagliano le solitudini. Mi sono preso e perso in questa lentezza, maledizione e privilegio esclusivo di "chi viaggia in direzione ostinata e contraria". Mi sono regalato tempo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO