I bastioni del coraggio

I bastioni del coraggio

4.0

di Franco Forte


  • Prezzo: € 20.00
  • Nostro prezzo: € 14.00
  • Risparmi: € 6.00 (30%)
Offerta realizzata in ottemperanza alla "Legge Levi" (27 luglio 2011, n. 128) che disciplina l'applicazione degli sconti sui libri in Italia, in particolare Art. 2, Comma 5, Lettera f.
Disponibilità immediata
Ordina entro e scegli spedizione espressa per riceverlo martedi 21 Aprile   Scopri come

 Questo prodotto appartiene alla promozione  Outlet libri

Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

RACCOGLI BEENZ E RICEVI FANTASTICI PREMI!
Acquistando questo prodotto raccogli 14 beenz o più.   Scopri come

Descrizione

Ducato di Milano, 1548. La dominazione spagnola sta devastando la città e il contagio, le malattie sembrano inarrestabili, regna la disperazione. Un unico impulso, in questo mondo allo stremo: sopravvivere. Ma la paura della peste, il dilagare della superstizione, l'incombere dell'Inquisizione, la brutale arroganza dei potenti diffondono rabbia e miseria, cancellando qualsiasi speranza per i più deboli. In questo clima di violenza Ludovico de Valois, arrogante e feroce vicario del Capitano di Giustizia, è l'uomo dal pugno di ferro. Ed è anche l'avversario contro il quale Fulvio Alciati, coraggioso soldato di ventura, dovrà fatalmente scontrarsi - dentro i ranghi della gerarchia militare così come nelle scelte etiche che s'impongono alla coscienza. Tra loro, due donne altrettanto indomabili e caparbie: la bella Mariangela Comencini, accusata di stregoneria e impegnata in una fuga senza fine dalla persecuzione dell'inquisitore Guaraldo Giussani; e la giovane Anita Polidori, preda del feroce comandante dal cuore nero, al quale però rifiuta di arrendersi, decisa a lottare per il proprio riscatto. Un groviglio di passioni, odi e amori destinato a sciogliersi nell'implacabile resa dei conti tra Fulvio Alciati e Ludovico de Valois, che trascinerà tutti i protagonisti in un vortice di tragedia e redenzione.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano I bastioni del coraggio acquistano anche L' armata dei sonnambuli di Wu Ming € 17.85
I bastioni del coraggio
aggiungi
L' armata dei sonnambuli
aggiungi
€ 31.85

Prodotti correlati:

Altri utenti hanno acquistato anche:


Dettagli del libro


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su I bastioni del coraggio e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 1 recensione)

5.0I bastioni del coraggio, 12-11-2010
di G. Mucci - leggi tutte le sue recensioni

Bellissimo! Era da tanto che un libro non mi catturava così, forse da I pilastri della terra, ottime le descrizioni del tempo in cui è ambientato e sembra di essere nel castello di Milano insieme ai vari personaggi. Storia di donne e sentimenti veri. Un applauso a Franco Forte!

Ritieni utile questa recensione? SI  NO 


4.0i bastioni del coraggio, 01-11-2010, ritenuta utile da 5 utenti su 5
di S. Catastini - leggi tutte le sue recensioni

1548, Perfetta e curata la descrizione storica di una Milano in mano agli spagnoli dove ogni atto di violenza sembra lecito pur di salire la scala del potere. Ludovico de Valois, vicario del Capitano di Giustizia non si ferma davanti a niente, oltre a non avere alcun sentimento per le persone a lui vicine. Assetato di sangue non si esime dal violentare le donne che incontra, grazie alla carica che ricopre. Fulvio Alciati, soldato di ventura, capita, per sua sfortuna, sulla sua strada e, dopo la cruda uccisione della moglie, lo seguirà per placare la sua sete di vendetta. A queste due vite in continuo movimento si uniscono quelle di Anita Polidori e Mariangela Comencini, entrambe forti e determinate, tanto da essere decisive per la svolta finale dell’opera. Leggere questo romanzo è come assistere ad una rappresentazione scenica; si ha quasi l’impressione di vivere in mezzo ai personaggi e spesso di assistere alle cruente lotte. La minuzia in cui viene descritta l’azione del guerriero è talmente veritiera da avvertire i rumori delle spade. La sofferenza e gli stenti del popolo, l’incombere della peste, la difficoltà nel fidarsi del prossimo coronano un’ambientazione studiata nei minimi particolari. Le abitudini quotidiane e anche il cibo stesso arricchiscono uno scenario in cui niente è fuori posto e tutto è necessario al fluire della storia.
Samanta Catastini

http://blog.libero.it/Bookpreview/9450581.html


Ritieni utile questa recensione? SI  NO