€ 8.93€ 9.50
    Risparmi: € 0.57 (6%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Bartleby, lo scrivano-Benito Cereno

Bartleby, lo scrivano-Benito Cereno

di Herman Melville

4.5

Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
  • Editore: Garzanti Libri
  • Collana: I grandi libri
  • Edizione: 3
  • Traduttore: Lonza G.
  • Data di Pubblicazione: gennaio 2004
  • EAN: 9788811365235
  • ISBN: 8811365236
  • Pagine: XXV-151
  • Formato: brossura
La varietà delle esperienze e l'acuta percezione delle realtà storiche, la profondità del dramma morale che egli visse e la grandiosità fantastica, la complessità psicologica, la ricchezza epica con cui lo mise in scena, fanno di Melville uno dei protagonisti della letteratura moderna. Potenti raffigurazioni dei dilemmi dinanzi a cui dovrebbe fermarsi ogni umano giudizio, "Bartleby" e "Benito Cereno" sono racconti incentrati su figure quotidiane, antieroiche, che rivelano un disinteresse sempre più profondo per l'avventura: per questi esseri frustrati, inerti dinanzi al "muro" della realtà, la maturità è silenzio.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Bartleby, lo scrivano-Benito Cereno acquistano anche Poesie. Testo inglese a fronte di Dylan Thomas € 11.70
Bartleby, lo scrivano-Benito Cereno
aggiungi
Poesie. Testo inglese a fronte
aggiungi
€ 20.63

I libri più venduti di Herman Melville:


Voto medio del prodotto:  4.5 (4.5 di 5 su 2 recensioni)

5.0Bartleby, lo scrivano, 02-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Bellissimo racconto. Dimostra che a volte non bisogna essere molto forti e sicuri di se per avere coraggio e impuntarsi su questioni che sembrerebbero secondarie per gli altri e importantissime per noi stessi. "Avrei preferenza di no" risponde ai suoi superiori il mezze maniche che conduce una vita senza emozioni e al limite del banale. Per gli altri sembra non esistere nemmeno, ma quello scivano ha un'anima e lo dimostra in quella bellissima frase. Quante volte nella mia vita impiegatizia avrei voluto dire la stessa cosa e non l'ho mai (o quasi) fatto con la calma e lucidità del protagonista. Mi consolava però il pensiero che qualcuno avesse avuto gli stessi problemi miei e fosse riuscito a creare un personaggio così inusuale in quegli ambienti.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0bartleby, 21-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Un omino mite, uno scrivano meticoloso che giorno dopo giorno diventa il piccolo nucleo di materia oscura che destabilizza l'universo attorno a sè. Bartleby, improvvisamente, smette di fare quello per cui è pagato, quello che ci si aspetta faccia, e ad ogni richiesta contrappone un garbato ma netto rifiuto.
E' eccitante e disperante osservarlo e illudersi che il suo sia un grido di libertà per poi rendersi conto che la rivoluzione è un'ideale solo per chi osserva, la realtà dello scrivano va oltre ogni contingenza storica ed interpretazione sociale.
Bartleby più che un enigma è una chiara risposta: no.
Un no profondo e disarmante contro il quale nessuno puo' nulla, contro il quale si dissolve ogni seduzione.
Bartleby è come un diapason umano che propaga il suo incessante, placido rifiuto in ogni direzione. Difficile dire se sia la rappresentazione di una resistenza, di un nichilismo interiore, di un vuoto, o di un dubbio. Bartleby è la risposta ad una domanda che nessuno conosce. Un personaggio indimenticabile per una storia straniante eppure galvanizzante come non ne esistono altre.
Ritieni utile questa recensione? SI NO