€ 11.36
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
La banalità del bene. Storia di Giorgio Perlasca

La banalità del bene. Storia di Giorgio Perlasca

di Enrico Deaglio

4.5

Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Feltrinelli
  • Collana: Tempo ritrovato
  • Edizione: 2
  • Data di Pubblicazione: maggio 1992
  • EAN: 9788807070242
  • ISBN: 8807070243
  • Pagine: 136

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  4.5 (4.3 di 5 su 6 recensioni)

4.0Un eroe dimenticato, 29-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Una bellissima storia di un uomo che decise di non voltarsi dall'altra parte, purtroppo però troppo trascurata sui nostri libri di storia. Il volume rende poca giustizia alle imprese di questo italiano eroe dimenticato, resta comunque una bella testimonianza di compassione e altruismo. Si è conquistato un albero nel Giardino dei Giusti, meriterebbe anche qualche capitolo di ricordo nei nostri libri di scuola.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Tutt'altro che banale, 16-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
E' la semplice storia di un banale gesto di eroismo che salvò la vita a più di migliaia ebrei ungheresi nella Budapest del '44 occupata da nazisti tedeschi e fascisti ungheresi. La storia di un uomo qualunque (ma non troppo) , che non ha chiuso gli occhi di fronte ad una situazione terribile. Rimboccandosi le maniche e sfoderando una grande faccia tosta, rischiando la vita e mentendo spudoratamente ha salvato molti ebrei ungheresi. Il libro è bello anche per la ricchezza di note a margine che aiutano a far capire la situazione ungherese a quel tempo... La sua opera, basata sulla menzogna e sulla simulazione, passò alla storia come uno dei più grandi miracoli nell'inferno della Shoah.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Il titolo dice tutto, 09-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Più volte nel corso della sua vita il protagonista di questa storia vera si troverà a rispondere ad una domanda in particolare: "Perché l'ha fatto? ". La sua risposta, commovente e sincera, sarà sempre: "Che cos'altro avrei potuto fare? ". Una grande testimonianza di coraggio, intelligenza e buon cuore.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0La banalità del bene, 04-02-2012, ritenuta utile da 1 utente su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
Più che un libro è una lezione storica da apprendere, digerire e farne tesoro. La storia di Perlasca è la storia di un uomo coraggioso, giusto, che a un certo punto della sua vita si è visto costretto a fare una scelta. E la scelta che ha fatto ha salvato un numero consistente di vite in quegli anni. Il libro si apre con una domanda: "Lei cosa avrebbe fatto? " ed è proprio su questa domanda che dovremmo fermarci tutti a riflettere. Inutile dire che è un libro consigliatissimo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Consigliatissimo, 20-03-2011, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
In così tanto orrore fare del bene, scegliere la parte giusta in cui stare, sembrerebbe cosa ovvio e scontata, quasi banale. Ma putroppo non è stato così. Giorgio Perlasca, un nome che forse pochi conoscono, sicuramente non quanti dovrebbero, scelse da che parte stare... Dalla parte della vita.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Onorare la memoria di un eroe italiano, 21-12-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Dell'olocausto abbiamo per lo più libri, immagini, storie che ci raccontano l'orrore. E questo è importante per non dimenticare, mai. Ma accanto al male esiste il bene, un bene che di fronte a così tanta disumanità, può arrivare addirittura ad apparire banale e scontato. La storia di uno Schindler italiano.
Ritieni utile questa recensione? SI NO