€ 10.25€ 10.90
    Risparmi: € 0.65 (6%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
La bambola che dorme

La bambola che dorme

di Jeffery Deaver

3.5

Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
  • Editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli
  • Collana: Narrativa
  • Traduttori: Cappi A. C., Astori C.
  • Data di Pubblicazione: aprile 2009
  • EAN: 9788817030892
  • ISBN: 8817030899
  • Pagine: 503
  • Formato: brossura
California, 1999. Daniel Raymond Pell per i media è il "figlio di Manson": affascinante e sinistramente carismatico, al pari del suo predecessore ha incantato, sedotto e plagiato i giovani adepti della sua setta. E con la complicità di uno di essi ha sterminato un'intera famiglia. Nessuno dei due però si è accorto che la notte del massacro, confusa in mezzo alle bambole, una bambina dormiva tranquilla nel suo lettino. Otto anni dopo Pell sta scontando la condanna a vita in un carcere di massima sicurezza per l'efferata carneficina e deve essere processato di nuovo perché vari indizi lo collegano a un altro delitto del passato rimasto irrisolto. Condotto in tribunale, è interrogato dall'agente del California Bureau of Investigation Kathryn Dance, esperta in cinesica. Kathryn è uno dei pochi poliziotti in grado di interpretare il linguaggio non verbale e di capire se testimoni e sospetti dicono la verità. E non sbaglia mai. Questa volta, però, il suo compito è davvero arduo, perché deve confrontarsi con un osso duro, un killer dall'intelligenza quasi sovrumana, un abile manipolatore della volontà altrui. E quando, dopo un sottile gioco di parole, sguardi, gesti, Kathryn scalfisce l'assoluta compostezza di Pell e intuisce un diabolico trucco, è troppo tardi: il "figlio di Manson" è evaso dal tribunale. Comincia la caccia.

Note su Jeffery Deaver

Jeffery Deaver è nato il 6 maggio 1950 a Glen Ellyn, nei pressi di Chicago. Figlio di un copywriter pubblicitario e di una casalinga, fin da bambino manifesta un forte interesse per la scrittura. Dopo gli studi primari si iscrive all'Università del Missouri, dove frequenta un corso di giornalismo. Trasferitosi a New York, si laurea in legge all'Università Fordham. Per otto anni lavora come avvocato per una grande azienda di Wall Street, continuando nel tempo libero a coltivare la sua passione per la scrittura. Nel 1990 decide di abbandonare la carriera da avvocato e di dedicarsi a tempo pieno alla scrittura. Il successo internazionale arriva nel 1997, con "Il collezionista di ossa", grazie al quale vince il Premio Nero Wolfe. Oggi è considerato tra i più grandi scrittori di romanzi thriller, vincendo per tre volte l'Ellery Queen Readers Award for Best Short Story of the Year, il British Thumping Good Read Award, il Crime Writers'Association's Ian Fleming Steel Dagger Award ed è stato più volte finalista all'Edgar Award. Tra i numerosi romanzi, ricordiamo "I corpi lasciati indietro" (2009) e "James Bond 007 - Carta Bianca" (2011), romanzo con cui raccoglie il testimone che porta la firma di Ian Fleming e che gli è stato consegnato da Sebastian Faulks. Vive e lavora tra la California e Washington.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano La bambola che dorme acquistano anche Parigi è sempre una buona idea di Nicolas Barreau € 12.75
La bambola che dorme
aggiungi
Parigi è sempre una buona idea
aggiungi
€ 23.00

Prodotti correlati:


Voto medio del prodotto:  3.5 (3.6 di 5 su 5 recensioni)

4.0Due intelligenze a confronto, 13-04-2016
di - leggi tutte le sue recensioni
Allontanato, spero solo momentaneamente, il personaggio di Lyncoln Rhyme, l'Autore affida la storia alla brava Kathryn Dance, detective esperta in cinesica, che si deve cimentare con l'intelligenza e la furbizia di un detenuto, autore di una strage così efferata che è stato etichettato come "figlio di Manson". Nonostante la sua bravura e la sua attenzione, la detective si lascia per un breve istante abbindolare dall'uomo che riesce così a fuggire dal carcere dove è detenuto. Inizia così una caccia piena di mosse e contromosse tra i due protagonisti che tiene il lettore incollato al libro, che si legge con molta facilità soprattutto passati i primi capitoli. Unico neo, secondo me, è l'eccessivo spazio che si dà alla cinesica, per quanto utile possa essere, a scapito delle indagini "su strada" e più tradizionali.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0La bambola che dorme, 25-01-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Un giallo che si caratterizza per i forti sentimenti: l'arguzia e la cattiveria del galeotto evaso, l'umanità della detective. Jeffery Deaver, da buon maestro del triller, dimostra in questo "La bambola che dorme" tutta la sua arte nel mantenere altissima la tensione del lettore, completamente rapito dalle atmosfere noir e dai colpi di scena impensabili.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
1.0La bambola che dorme, 23-02-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Mamma mia, che pessima lettura! Il cattivo è talmente astuto e preparato e i buoni talmente impreparati, che ti verrebbe da tifare per il cattivo. Ciò è altamente disdicevole.
Credo che anche Deaver abbia famiglia e pertanto debba mantenere una certa fonte di reddito. Diciamo che si può leggere (anche se è un po' inferiore alla sua media), in edizione economica.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0un libro coinvolgente, 03-08-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Thriller scritto da un grande scrittore come Jeffery Deaver,coinvolge il lettore dalla prima all'ultima pagina. Lo consiglio vivamente agli amanti del genere.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0La Bambola Che Dorme, 19-07-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
E' il primo libro di Deaver che leggo anche se il genere mi piace molto. L'ho trovato appassionante e i colpi di scena sono stati eccezionali. Consiglio la lettura agli amanti del genere e presto cercherò in libreria gli altri titoli dell'autore.
Ritieni utile questa recensione? SI NO