€ 23.80€ 28.00
    Risparmi: € 4.20 (15%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Avviamento all'analisi del testo letterario

Avviamento all'analisi del testo letterario

di Cesare Segre

2.5

Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi

 Questo prodotto appartiene alla promozione  Einaudi

Note su Cesare Segre

Cesare Segre è nato a Verzuolo, in provincia di Cuneo, il 4 aprile del 1928. Di famiglia ebraica, ha trascorso la sua giovinezza a Torino. Qui ha studiato sotto la guida di Benvenuto Terracini e dello zio Santorre Debendetti e ha conseguito la laurea nel 1950. Nel 1954 è docente di Filologia romanza, e in seguito si è trasferito presso le università di Trieste e Pavia. Qui, durante gli anni Sessanta, è diventuro professore ordinario. Le sue esperienze come docente sono andate anche oltre i territori nazionali. Cesare Segre infatti è stato visiting professor presso alcune prestigiose università straniere quali Harvard, Princeton, Berkeley, Rio de Janeiro e Manchester. Autore di numerose opere, i suoi interessi riguardano la semiologia, la filologia e la critica letteraria. Ha collaborato e collabora con numerose riviste e quotidiani, tra cui anche il Corriere della Sera. E’ stato presidente della International Association for Semiotic Studies. Cesare Segre è sposato con Maria Luisa Meneghetti, docente di Filologia romanza presso l’Università degli Studi di Milano.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Avviamento all'analisi del testo letterario acquistano anche Tutto esercizi DOC. Italiano. Per la Scuola elementare vol.1 di Vittoria Busatto € 4.90
Avviamento all'analisi del testo letterario
aggiungi
Tutto esercizi DOC. Italiano. Per la Scuola elementare vol.1
aggiungi
€ 28.70


Voto medio del prodotto:  2.5 (2.5 di 5 su 2 recensioni)

2.0Testo per esperti?, 24-10-2010, ritenuta utile da 2 utenti su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
Trattazione completa, ma farraginosa. Probabilmente utile per un ripasso, ma difficile per chi si accinge ad affrontare l'argomento per la prima volta. L'impostazione non permette di cogliere in maniera chiara le differenze tra alcune delle teorie e di distinguere alcuni elementi rilevanti. Per nulla scorrevole, la lettura non risulta interessante.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Avviamento all'analisi del testo letterario, 09-10-2010, ritenuta utile da 6 utenti su 7
di - leggi tutte le sue recensioni
Comincio con un pensieraccio maligno venutomi alla mente appena ebbi finito di leggere il libro, e cioè che questo, messo in mano d'uno studente di lettere, risulterebbe in realtà una ricetta pressoché infallibile per NON avviarlo all'analisi del testo letterario: immagino stuoli di ragazzi sfiancati fuggire da queste pagine di piombo per far vela verso lidi meno aridi e uggiosi, come i corsi di Economia Aziendale o d'Ingegneria Idraulica. Ovviamente, mi auguro che nessun professore lo imponga agli studenti, e sia invece studiato da dottorandi o cultori di teorie della letteratura, ai quali può essere invece davvero utile. In effetti, per usare una litote, Segre qui non mostra doti di bello scrivere: certo, gli va riconosciuta l'attenuante dell'essersi dedicato per lo più ad esporre le idee di studiosi non proprio noti per l'amenità della prosa, come Hjelmslev, Jakobson, Greimas o Lotman, benché poi vada considerato ch'egli continua ad essere pesantuccio anche quando si occupa di altro.
L'opera risulta dalla giustapposizione di due parti scritte in precedenza, il che giustifica le parecchie ripetizioni, che del resto non disturbano, ed anzi risultano perfino giovevoli in un testo così denso ed irto.
L'impostazione è fortemente condizionata dalle teorie narratologiche di stampo formalistico, i cui autori, soprattutto dopo una lettura prolungata, mi hanno sempre dato l'impressione di studiosi che tanto s'invaghiscono delle loro costruzioni (è nota la loro furia nomenclatoria, negli autori anglosassoni ancor più che nei russi o nei francesi) da dimenticarsi dei libri veri. Ma in realtà non è così: ne fa fede lo stesso Segre, che è un grande studioso dell'Ariosto (e non solo), ha svolto anche un'attività giornalistica e i classici li ama davvero, come dimostra un'intera vita dedicata a studiarli.
Ritieni utile questa recensione? SI NO