Le avventure di Gordon Pym

Le avventure di Gordon Pym

3.5

di Edgar Allan Poe


  • Prezzo: € 8.00
  • Nostro prezzo: € 7.52
  • Risparmi: € 0.48 (6%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi

Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Unico romanzo di Poe, scritto nel 1837 sull'onda dell'interesse suscitato dalle grandi spedizioni antartiche, la storia di Gordon Pym unisce le suggestioni classiche dell'avventura della grande tradizione letteraria marinaresca ai deliri inquieti di una fantasia "decadente" In una prosa che pagina dopo pagina si fa più febbricitante, i motivi classici del genere ammutinamenti, tempeste, naufragi, isole misteriose - vengono contaminati da una vena di orrore che rende il viaggio del protagonista una terribile discesa agli inferi e la lotta per la vita una vera iniziazione alla morte. Le peripezie del giovane Arthur Gordon Pym altro non rappresentano se non il viaggio di Edgar Allan Poe nell'antro tenebroso della sua anima. Non è difficile capire dunque perché grandissimi scrittori di mare come Stevenson, Melville, Conrad e Verne si siano lasciati profondamente suggestionare da questo romanzo, considerato uno dei momenti più alti della letteratura fantastica moderna.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Le avventure di Gordon Pym acquistano anche Sommer & Co. Con CD Audio. Per la Scuola secondaria di I grado vol.1 di Patrizia Caruzzo € 7.42
Le avventure di Gordon Pym
aggiungi
Sommer & Co. Con CD Audio. Per la Scuola secondaria di I grado vol.1
aggiungi
€ 14.94

Prodotti correlati:


Dettagli del libro


Voto medio del prodotto:  3.5 (3.6 di 5 su 5 recensioni)

5.0Viaggio ai confini dell'umanità, 19-05-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
A mio parere il capolavoro di Poe. Una storia che trasmette ansia, un terrore claustrofobico da far mancare il respiro, un fascino perverso per l'ignoto e la morte. Sensazioni uniche; il distillato degli incubi di Poe nel suo unico romanzo. Da leggere assolutamente
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Le avventure di Gordon Pym, 21-02-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Indimenticabile, sobria, elegante, vitale: questa è un'opera che non si scorda. L'unico romanzo scritto da E. A. Poe rappresenta una continuazione della tradizione letteraria delle avventure marittime, congeniale allo scrittore che in vari punti dell'opera mostra una conoscenza approfondita delle imbarcazioni e delle attività marinare, infondendo nel romanzo contenuti realistici: Gordon Pym si imbarca clandestinamente in una baleniera per spirito di avventura, affronta traversie e molteplici esperienze, fino ad approdare nell'Antartico, terra ancora oggi misteriosa e affascinante, ancor più nell'Ottocento, quando solo due o tre equipaggi come ci racconta con accuratezza Poe- si erano avventurati al di sotto del sessantesimo parallelo. Ma il fascino vero del romanzo sta tutto nella maestria di Poe nel descrivere scene inquietanti e misteriose, espressione delle fantasie macabre onnipresenti nei suoi scritti (il senso di claustrofobia e la paura di essere seppellito vivo, ad esempio). Vi sono scenari nella parte centrale del romanzo che rimangono indelebilmente impressi nella mente del lettore per l'immenso orrore che suscitano senza che lo scrittore usi toni violenti o eccessivi: basta un linguaggio chiaro e lucido per trasfondere paura, terrore e sconforto. Perché Poe dice Baudelaire- è "lo scrittore dei nervi. La sua solennità sorprende e tiene lo spirito all'erta". Il lettore non può fare a meno di rimanere avvinto nell'angoscia e di seguirlo nelle sue allucinazioni, che sembrano avere un fondamento razionale, tanto sono argomentate e ragionate. E il romanzo termina appunto con una visione allucinata, enigmatica e grandiosa che sembra inghiottire Gordon Pym, lasciando chi legge nel dubbio di spiegare il mistero di quanto accaduto. Non importa dare una spiegazione: ci circonda un mondo misterioso che va al di là della realtà tangibile, ma a voler penetrare in esso si viene sopraffatti dall'angoscia e dallo sgomento. Poe ci fa sentire, con la ipersensibilità che gli è propria, il terrore di cadere nell'abisso, ma poi, improvvisamente, la ragione riprende il sopravvento e l'uomo ritorna indietro, al confine tra i due mondi, sull'orlo del baratro.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Un viaggio dalla fine nebulosa, 07-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Racconto visionario ed inquietante di un viaggio, reso ancora più inquietante dal finale incerto. Interessante e coinvolgente sia dal punto di vista della storia, sia dei personaggi, sia della scrittura.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Le avventure di Gordon Pym, 01-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
L'ho trovato noioso.Amo Poe ma preferisco i racconti visto che il suo stile alla lunga può annoiare.In ogni caso il potere visivo che lo scrittore lascia trapelare dalle sue righe è eccelso come al solito.Consigliato!!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Le avventure di Gordon Pym, 24-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Stevenson + Lovecraft = Gordon Pym. Il lato oscuro delle avventure per mare. Orrori che vanno dal reale al metafisico, passando per tutte le gradazioni intermedie. Con un finale tronco che sembra scritto da Melville sotto acido, e ho detto tutto.
Ritieni utile questa recensione? SI NO