L' autunno francese. La fine della diversità di una grande nazione

L' autunno francese. La fine della diversità di una grande nazione

di Cesare Martinetti


  • Prezzo: € 13.00
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Ségolène Royal e Nicolas Sarkozy si affrontano in primavera nelle elezioni presidenziali francesi. Due cinquantenni nella sfida per l'Eliseo: la fine della generazione Chirac e di tutti i luoghi comuni francesi, in politica estera, ma soprattutto in politica interna. Lo slogan di Sarkozy è "la rupture", la rottura. Al quale Ségolène risponde: "la rupture sono io". Rottura rispetto al "modello francese": in questo punto critico si scontrano una destra sociale e una sinistra lontana da Blair e dalla socialdemocrazia. Rottura di generazioni e di persone: Ségolène Royal è la prima donna candidata all'Eliseo con la possibilità di vincere mentre Sarkozy, figlio di un immigrato ungherese, è anch'egli uno strappo vivente alle convenzioni elitarie del partito che fu del generale de Gaulle. Cesare Martinetti, torinese, caporedattore Esteri de "La Stampa" conduce un'indagine sulla Francia degli ultimi cinque anni e della Francia che verrà, che avrà un volto diverso a seconda del vincitore delle prossime elezioni. Con contributi di Barbara Spinelli.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Dettagli del libro