Autopsia virtuale

Autopsia virtuale

3.0

di Patricia D. Cornwell


  • Prezzo: € 20.00
  • Nostro prezzo: € 9.00
  • Risparmi: € 11.00 (55%)
Normalmente disponibile in 5/6 giorni lavorativi

Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

In sintesi

La storia ha inizio a Port Mortuary, letteralmente "il porto dei morti", alla Dover Air Force Base, dove Kay Scarpetta si sta occupando delle nuove tecniche di autopsia virtuale. La morte misteriosa di un giovane uomo lo diventa ancora di più dopo che gli esami effettuati sul suo cadavere mostrano lesioni tali da sembrare l'effetto dell'esplosione di una bomba all'interno del corpo. Scarpetta, il marito Benton Wesley, la nipote Lucy Farinelli e l'investigatore Pete Marino scoprono inquietanti collegamenti non solo con un progetto del governo che potrebbe provocare distruzioni di massa, ma anche con un altro raccapricciante caso attualmente sotto indagine. Ancora una volta il passato di Kay Scarpetta torna a galla mettendo in serio pericolo la sua incolumità.

Note sull'autore

Patricia Cornwell nasce a Miami il 9 giugno 1956. E' discendente di Harriet Beecher Stowe, l'autrice de "La capanna dello zio Tom". Trascorre un'infanzia difficile, dopo la separazione dei genitori, la madre soffre di crisi depressive e lascia Patricia e gli altri due figli in affidamento a due missionari cristiani. A 18 anni l'autrice soffre di anoressia e viene ricoverata nello stesso ospedale psichiatrico che ospitò la madre. Studia presso il Davidson College, nel North Carolina, dove nel 1979 si laurea in Letteratura Inglese. Dopo una lunga carriera giornalistica, ha lavorato come analista informatico presso l'ufficio di medicina legale della Virginia, per poi raggiungere il successo nella narrativa con i romanzi polizieschi incentrati sulla figura di Kay Scarpetta, un medico legale che l'autrice ha costruito traendo ispirazione dalla sua esperienza di vita. Il primo romanzo dove Kay Scarpetta è protagonista viene pubblicato nel 1990 e si intitola "Postmortem". A questo primo romanzo ne seguiranno altri, che riscuoteranno un enorme successo sia di pubblico sia di critica. Oltre alla serie di Kay Scarpetta (15 episodi), Patricia Cornwell ha pubblicato altri romanzi e altre due serie, una con protagonisti Judy Hammer e Andy Brazil (3 episodi) e una con Win Garano (2 episodi). Patricia Cornwell è oggi una delle più note scrittrici al mondo.
 

Prodotti correlati:

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Patricia D. Cornwell:


Dettagli del libro -55%

  • Titolo: Autopsia virtuale
  • Traduttori: Biavasco A., Guani V.
  • Editore: Mondadori
  • Collana: Omnibus
  • Data di Pubblicazione: 2011 maggio
  • ISBN: 8804611375
  • ISBN-13: 9788804611370
  • Pagine: 369
  • Reparto: Narrativa
  • Formato: rilegato

Voto medio del prodotto:  3.0 (2.8 di 5 su 15 recensioni)

1.0Sconsigliato, 24-05-2012
di M. Capraro - leggi tutte le sue recensioni
Mi hanno parlato molto bene di questa scrittrice e devo dire che ne sono rimasto alquanto deluso. Ora comprendolo sgomento di molti appassionati lettori che hanno trovato una scrittrice cambiata e poco intrigante rispetto al passato. Giudicando questo caso posso dire di essermi annoiato e ho trovato la storia poco interessante.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
1.0Decisamente scarso...., 20-05-2012
di D. Ottolenghi - leggi tutte le sue recensioni
Ho letto diversi libri della Cornwell ma questo e' di gran lunga il peggiore! Mi sono lasciata fuorviare dal titolo, che faceva presagire un racconto molto moderno. Invece la trama e' complicata, troppi i personaggi e ho perso il filo diverse volte. Lo ammetto, sono arrivata fino all'ultima pagina, ma solo per sapere come l'autrice se la sarebbe cavata col finale. Conclusione: non ne valeva la pena. Troppo lungo, l'autrice poteva cavarsela anche con 100 pagine in meno. Mi dispiace, ma proprio non lo consiglierei.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Autopsia virtuale, 17-05-2012, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di B. MARTA - leggi tutte le sue recensioni
Nei libri della Corwell, il personaggio di Key Scarpetta si fa ammirare per la sua tenacia e il suo coraggio: riesce sempre a rischiare personalmente al fine di scoprire la verità su omicidi che risultano anche sorprendenti. L'altro fattore vincente di questi libri è l'impalcatura familiare che sta attorno a Key, la nipote e il marito, che partecipano per vie collaterali alla vicenda ma le cui storie diventano parte integrante dell'interesse generale suscitato dalla serie.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Nulla d'eccezionale, 16-05-2012
di E. De Cesare - leggi tutte le sue recensioni
Non sono amante di questa scrittrice, ma devo dire che queste ultime opere non hanno nulla a che vedere con le precedenti! Un testo che si lascia leggere con interesse, ma che uno stile non troppo brillante, a tratti legnoso e tedioso oltre che essere fastidiosamente prolisso, tende ad appesantire. La trama non è profonda, ma presenta comunque dei risvolti interessanti. Inoltre i personaggi sono ben caratterizzati, anche se a volte risultano poco convincenti.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Sconsigliato, 23-04-2012
di R. Di Santo - leggi tutte le sue recensioni
E' una vera delusioneleggere testi di questa scrittrice dopo essersene perdutamente innamorati per via di quei grandi capolavori per cui l'abbiamo apprezzata e seguita fino alla fine. Questo nuovo testo è deludente sotto ogni aspetto, descrittivo in primis e poi per la trama così spoglia e poco intrigante.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Rinnovarsi non guasterebbe, 13-03-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di A. Luongo - leggi tutte le sue recensioni
Il romanzo è nel complesso decente anche se i lettori affezionati della Cornwell si aspetterebbero qualcosa di più convincente. I "soliti" personaggi che ruotano nel clan Scarpetta appaiono talvolta opachi e non risultano indispensabili allo sviluppo della trama. C'è comunque qualche guizzo di vivacità e la storia regge e appassiona. Brusco il finale che m'è sembrato sbrigativo e poco curato.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Torna a galla il passato di Kay Scarpetta, 25-01-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di M. Gianfredini - leggi tutte le sue recensioni
Come non essere conquistate dai Autopsia Virtuale! Questo libro impressiona fortemente, l'ho letto tutto d'un fiato e ne sono rimasto davvero soddisfatto... Torna ancora una volta a galla il passato di Kay Scarpetta, questa volta però mettendo davvero pericolo la sua incolumità, ne vedremo delle belle!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Niente di che, 01-10-2011, ritenuta utile da 3 utenti su 4
di D. Fontana - leggi tutte le sue recensioni
Sono una vecchia lettrice della Cornwell. Sono sempre stata appassionata e curiosa delle prodezze della famosa Kay Scarpetta, ma questo ultimo romanzo è proprio deludente. Ha una lentezza esasperante nello svolgere la trama, il romanzo mano a mano che si svolge diventa sempre più un manuale di informatica e la chiusura ancora una volta (cosa già accaduta nel libro precedente) molto veloce e frettolosa senza un'aspettativa da libro thriller. Non credo che mi farò tentare da un nuovo romanzo, penso proprio di aver chiuso con questa autrice!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Deludente, 23-08-2011, ritenuta utile da 1 utente su 3
di C. Pungetti - leggi tutte le sue recensioni
Certo è una mia opinione ma purtroppo forse è il caso di cambiare, la scarpetta è frusta, i primi libri sono rimasti nel mio cuore ed è un piacere rileggerli gli ultimi non ricordo nemmeno i titoli... Peccato. Cara cornwell smetti di massacrare il personaggio di kay noi che lo abbiamo amato preferiamo vederlo morire piuttosto che straziarlo così...
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Deludente, 05-08-2011
di M. Bertola - leggi tutte le sue recensioni
Sono lontani i tempi in cui la dottoressa Scarpetta ti faceva entrare nel libro e non riuscivi a smettere di leggere. Ad ogni nuovo libro, aggiungo una nuova delusione: i personaggi hanno perso calore, le storie sono lontane, fredde ed e' un peccato: sento la nostalgia delle belle storie ambientate a Richmond. Monica bertola
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Da leggere fino all'ultima pagina, 03-08-2011
di E. Cavandoli - leggi tutte le sue recensioni
Libro molto bello!
Come sempre non delude, sempre alle prese con delitti da risolvere.
Un misto tra il perfetto giallo e il thriller, in perfetta armonia per
lasciare il lettore sulle spine fino alla fine.
Perfetti come sempre i personaggi, quelli di sempre e uno nuovo, che non vi
rivelo per non rovinarvi la storia.
Ho solo una puntualizzione da fare. Tutta le vicende avvengono in una
tempistica molto breve, un libro per pochi giorni, ma molto avvincenti.
Si sente però la difficoltà della scrittrice a fare sentire al lettore il
tempo e l'urgenza delle vicende narrate, con momenti di descrizioni
fin troppo particolareggiate, quasi ripetitive, e altri momenti dove salta
da un punto all'altro senza spiegazioni.
Nel complesso il libro è buono, sicuramente piacevole. Mi sento di consigliarlo!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Patricia Cornwell sempre piu' cupa, 25-07-2011, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di P. Giorgetti - leggi tutte le sue recensioni
Patricia Cornwell è stato il primo amore. La prima folgorazione di una passione che si è alimentata negli anni con Connelly, Reichs, Lindstrom, Menkell. Ogni volta che esce un libro non resisto al richiamo del vecchio amore, ma Kay Scarpetta è sempre piu' cupa, tra delusioni e vecchi segreti, rapporto conflittuale con Brendon, Marino e Lucy. In questo libro anche una cupa politica e un futuro di inumana robotica. Tristezza e delusione.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Autopsia virtuale (15)

product