Antologia di Spoon River. Testo inglese a fronte. Ediz. integrale

Antologia di Spoon River. Testo inglese a fronte. Ediz. integrale

4.5

di E. Lee Masters


  • Prezzo: € 7.00
  • Nostro prezzo: € 5.95
  • Risparmi: € 1.05 (15%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

RACCOGLI BEENZ E RICEVI FANTASTICI PREMI!
Acquistando questo prodotto raccogli 6 beenz o più.   Scopri come

Descrizione

Nell'Antologia di Spoon River E. L. Masters richiama alla vita, con grande limpidità espressiva, i personaggi di una città di fantasmi che sembrano giacere ormai quieti dietro le lapidi di un erboso cimitero del Midwest. Ognuno racconta la sua storia e dà voce agli intrighi, alle ipocrisie e ai tormenti di un'esistenza repressa nelle abitudini e nel conformismo. Ne risulta un indimenticabile atto d'accusa contro lo stile di vita dell'America provinciale e puritana che ha il timbro crudo di una voce tagliente, che si consegna al tempo.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Antologia di Spoon River. Testo inglese a fronte. Ediz. integrale acquistano anche Sette brevi lezioni di fisica di Carlo Rovelli € 8.50
Antologia di Spoon River. Testo inglese a fronte. Ediz. integrale
aggiungi
Sette brevi lezioni di fisica
aggiungi
€ 14.45

Altri utenti hanno acquistato anche:


Dettagli del libro


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Antologia di Spoon River. Testo inglese a fronte. Ediz. integrale e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.3 di 5 su 17 recensioni)

4.0Emblematico, 18-09-2012
di C. Casarosa - leggi tutte le sue recensioni

Come sono differenti le persone nella loro vera essenza e nel loro intimo rispetto a quello che appaiono! In questo caleidoscopio di personaggi ognuno può ritrovare una parte di sé stesso e delle persone che gli stanno intorno. Quante falsità, compromessi, raggiri economici, ingiustizie ci sfilano davanti agli occhi e sembrano far riferimento a persone ed avvenimenti dei nostri giorni e non di un secolo fa. Senz'altro molto più godibili, per me, i primi due terzi del libro in quanto l'ultima parte diviene nettamente più metafisica e spirituale, più poetica forse, ma con riferimenti e descrizioni che almeno io non sempre sono riuscito a capire ed apprezzare. Dopo aver letto il libro ascoltate o riascoltatene l'interpretazione di De André nell'album "Non al denaro, non all'amore né al cielo".




5.0Una finestra, 29-05-2012
di V. Lorello - leggi tutte le sue recensioni

Antologia di Spoon River è come una finestra in un micromondo. Come l'accesso a tante realtà umane che si dispiegano nel modo più sincero e spietato possibile, rivelando la precarietà dell'esistenza, la relatività dei rapporti umani e la loro complicatezza. Ad un tratto leggi prosa e storia, ad un tratto leggi versi e poesia.




4.0Capolavoro, 29-02-2012
di F. Farnè - leggi tutte le sue recensioni

Una raccolta di epitaffi che mi fa venire alla mente delle opere di letteratura greca antica, che tanto ha affascinato gli autori anglosassoni. Una delle opere più riuscite della letteratura americana e che tutti dovrebbero avere nella propria libreria. Consigliato in lingua originale. Personalmente leggevo, aprendo casualmente il libro, qualche poesia ogni giorno. Non a caso Cesare Pavese, Fernanda Pivano, e poi De André hanno tanto apprezzato quest'opera.




4.0I morti parlano dalla collina, 16-02-2012
di M. Benetti - leggi tutte le sue recensioni

Gli abitanti del villaggio di Spoon River "dormono" sulla collina. E da lassù parlano ai posteri con i loro epitaffi. Da lassù raccontano le loro vite, con parole sincere, rivelando finalmente le miserie, le cattiverie, i segreti, i fallimenti, i rimpianti delle loro vite passate. Un libro malinconico, da leggere e gustare poco per volta.




5.0Spoon river, 20-01-2012
di I. Funicelli - leggi tutte le sue recensioni

A Spoon River sorge il cimitero del paese, ma non è una necropoli come le altre, in questo luogo i morti parlano ai i vivi con dei versi dedicati alle loro vite passate. Molte poesie sono collegate tra loro, infatti molti personaggi sono protagonisti di una stessa storia, e mi è piaciuta l'idea di descrivere le varie vicende con punti di vista differenti.




5.0Una piccola umanità, 01-10-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di D. Leo - leggi tutte le sue recensioni

È un testo bellissimo cui la fama rende giustizia. La particolarità sta tutta nel descrivere differenti tipologie di uomini, che si ripetono, ad onda, in tutte le generazioni (il medico, il matto, il chimico... ) con le loro virtù e debolezze e senza sconti per nessuno. La genialità sta nel vederli e raccontarli attraverso gli epitaffi delle loro pietre tombali, quasi a ricordare che, buoni o cattivi, tutti quanti poi facciamo la stessa fine e che poi, visti attraverso una lastra di marmo ed una vecchia foto, siamo forse più veri e più ingenui di quanto volessimo apparire in vita.
Non stupisce se l'insuperabile Fabrizio De Andrè, attento alla dimensione umana ed al significato della vita e della morte, se ne sia innamorato e ne abbia tratto un intero album, peraltro magnifico.





5.0Capolavori letterari perduti, 09-08-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di B. Longo - leggi tutte le sue recensioni

Credo che non ci sia bisogno di presentare questo piccolo capolavoro letterario che spesso, nella nostra cultura italiana frettolosa e discontinua, viene relegato nel dimenticatoio e nemmeno presentato in tutta la sua bellezza alle nuove generazioni. La liricità cruda di questo autore, capace di narrare vividamente ciò che gli accade attorno, non può che trasportare il lettore in un mondo parallelo dove le vite scorrono in un susseguirsi di eventi.




4.0Il capolavoro della poesia americana, 27-07-2011
di G. Montalto - leggi tutte le sue recensioni

Geniale nella sua "polifonia", "L'antologia di Spoon River" è il sunto di molte vite, tutte accomunate da un luogo: Spoon River. Masters compila il suo capolavoro come una raccolta di epitaffi autobiografici dei vari personaggi che, nelle poche ultime righe racchiuse sulle loro lapidi, riassumono il senso di un'esistenza.

Il libro è stato d'ispirazione a Fabrizio de Andrè per l'album "Non al denaro, non all'amore nè al cielo" che altro non è che un estrapolato riadattato degli epitaffi di alcuni personaggi particolari di Spoon River come il medico, lo scemo, il malato di cuore e il suonatore Jones, probabilmente il personaggio del libro più caro a De Andrè.

"L'antologia di Spoon River" è un'opera difficile da catalogare e sicuramente apprezzabile su più livelli: se da un lato invita al pensiero sulla caducità e l'insignificanza della vita umana, dall'altro lo svelare esplicitamente i misteri racchiusi nell'animo di quelli che altro non sono che stereotipi umani della società occidentale possiede quel sapore di frivolo voyerismo che sta alla base delle odierne serie televisive. (A tal proposito, la copertina del libro è richiamata dalle immagini dei titoli d'inizio della nota serie "Desperate Housewives" che, in modo analogo, descrive la vita degli abitanti di un paesino americano, Wisteria Lane. )

E' proprio grazie a questa possibilità di molteplici interpretazioni che "L'antologia di Spoon River" può risultare una lettura gradevole per "palati" diversi, sia che siano alla ricerca della classica lettura da ombrellone, sia che si avvicinino all'opera spinti dalla necessità di confrontarsi con il pensiero di quello che, forse, è il fine ultimo della vita: la fine.





5.0La verità non è mai una sola, 08-07-2011
di F. Parigina - leggi tutte le sue recensioni

Le medesime vicende e le vite degli abitanti vengono raccontate tramite ottiche differenti a seconda della fonte. A parlare sono le lapidi degli stessi che, con i loro singolari epitaffi, offrono diverse interpretazioni degli accadimenti, svelano segreti e forniscono giustificazioni, dimostrando che la verità quasi mai è unica ed assoluta.




4.0Bello., 07-07-2011
di R. Cariga - leggi tutte le sue recensioni

L'antologia di Spoon River raccoglie una serie di epitaffi che raccontano la vita delle persone un tempo in vita. Ci ritroviamo così a scoprire vari intrecci tra le esistenze di persone defunte, che rendono l'antologia un vero e proprio "romanzo". Naturalmente non può essere definito tale, in quanto sono diciannove storie separate. La mole di personaggi è impressionante ed il bello che è lo scrittore riesce a dare "vita" ad ognuno di loro, curioso se si pensa che i racconti non sono altro che scritte su delle lapidi.




product