€ 11.50
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Antistoria degli italiani

Antistoria degli italiani

di Giordano B. Guerri

4.0

Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Mondadori
  • Collana: Oscar storia
  • Data di Pubblicazione: aprile 1999
  • EAN: 9788804463962
  • ISBN: 8804463961
Una irriverente ricostruzione di 3000 anni della storia d'Italia e dei personaggi che hanno contribuito a creare il "mito italico": da Caracalla a Mussolini, da san Francesco a Mazzini, da Romolo a Giovanni Paolo II.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 3 recensioni)

5.0Ottima storia d'IItalia, 21-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Senza dubbio il miglior riassunto storico che abbi mai letto. Pur non essendo un'appassionata di storia, ho letto questo libro su consiglio di mio figlio per megli capire, o meglio capirci come, gli italiani. L'autore Giordano Bruno Guerri, storico di professione parte dalla fondazione di roma appena accennata per arrivare subito al primo medioevo, in cui, secondo lo storico, nascono i primi italiani. Guerri spiega storicamente il perché dei nostri pregi e difetti, e non abbandona mai l'interpretazione della Italia paese suddito della Chiesa, sempre vincente ed imperante. Un bel resoconto della storia del nostro popolo con un'attenzione particolare del periodo che va dagli anni che dell'unità al fascismo. Il periodo successivo, che va dalla Repubblica ed arriva al Settantotto è invece piuttosto sommario e, inevitabilmente di parte. Ma lo storico stesso avvisa che dalla caduta del fascismo in poi non si tratta più di fare la storia, ma bensì la cronaca.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Controstoria d'Italia, 20-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro agile, breve ma utilissimo che ripercorre la Storia degli italiani, dalle origini fino al '78. Giordano Bruno Guerri, con il suo stile unico, a metà tra la serietà storica e la strizzata d'occhio giornalistica narra in maniera originale, la Storia del nostro popolo, secondo l'autore bellissimo, mettendo in luce episodi poco narrati della nostra storia. L'interpretazione più originale che da è quella dei briganti visti come "partigiani" e dei soldati piemontesi visti come gli occupanti "nazisti".
Un libro per tutti, addetti ai lavori e non.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Un riassuntone, 13-12-2007, ritenuta utile da 3 utenti su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
Come già dice la IV di copertina, il libro ripercorre 3000 anni, riportando alla luce, anche semplici episodi, che nello studio della storia a scuola, non vengono ripresi. E' un libro divertente.
Ritieni utile questa recensione? SI NO