€ 10.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
L' angelo del silenzio

L' angelo del silenzio

di James Ellroy


Prodotto momentaneamente non disponibile

Note su James Ellroy

James Ellroy è lo pseudonimo utilizzato dallo scrittore statunitense Lee Earle Ellroy. Nato a Los Angeles il 4 marzo del 1948, l’infanzia di Ellroy viene turbata quando, nel 1958, sua madre Geneva viene assassinata a El Monte, luogo in cui la donna si era trasferita con il figlio in seguito al divorzio con il marito. Il delitto, rimasto irrisolto, unito ad un libro poliziesco “The Badge” di Jack Webb e al caso della “Dalia Nera”, altro delitto senza colpevole, furono elementi che contribuirono alla formazione dello scrittore. Dopo aver lasciato la scuola senza terminare gli studi, Ellroy a 17 anni perde anche il padre. Dopo essersi arruolato come volontario, inscena un esaurimento nervoso e viene congedato. Al congedo segue un periodo di totale sregolatezza. Fa abuso di alcol e droghe, conduce una vita da vagabondo e si dedica a piccoli furti, venendo arrestato più volte. Intanto però continua a leggere, in particolare si appassiona ai thriller e ai romanzi gialli. Il 1975 è l’anno in cui inizia a cambiare vita. Scrive il suo primo romanzo, “Prega Detective”, a cui, negli anni Ottanta, faranno seguito i romanzi denominati “tetralogia di Los Angeles”, che sono “Dalia nera”, “Il grande nulla”, “L.A. Confidential” e “White Jazz”. Il romanzo “L.A. Confodential” verrà successivamente trasposto in un omonimo film di successo diretto da Curtis Hanson, e interpretato da Kim Basinger, la quale ha vinto un Oscar come migliore attrice non protagonista. Altre sue opere verranno trasposte, tra cui “Dalia Nera”, con la regia di Brian De Palma. A queste prime opere ne sono seguite altre, che hanno reso Ellroy uno scrittore di fama internazionale. Dopo aver vissuto per un periodo a Kansas City, nel 2006, in seguito al divorzio con la seconda moglie, James Ellroy è tornato a Los Angeles, dove attualmente vive e lavora.
 

Prodotti correlati:

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di James Ellroy:

Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 1 recensione)

4.0L'angelo del silenzio, 20-07-2011, ritenuta utile da 1 utente su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
Si tratta di un romanzo della produzione secondaria di ellroy, a mio avviso ingiustamente trascurato. Quello che lascia sorpresi in fase di lettura è l'estrema scorrevolezza della pagine, l'autore riesce ad imprimere un ritmo convincente seppur mai serrato, incalza nell'azione, crea suspense e adrenalina instillando curiosità ansiogena nei momenti in cui il male ha il sopravvento, tira il freno a mano e si cala nei meandri dolorosi dell'animo del protagonista, riesce in un'efficacissima quanto terribile operazione di umanizzare il killer, di farlo sentire vicino a chi legge, mentre le pagine scorrono si riescono a comprendere i suoi comportamenti, li si rifiutano a priori per la loro brutalità ma li si capiscono, arrivando quasi a demonizzare e condannare senza riserve i gesti efferati ma salvando la parte (quasi) umana che si percepisce del protagonista. Non è un romanzo cupo, la schiettezza e la potenza della prosa di Ellroy non lasciano indifferenti, la storia ha una sua progressione comunque avvincente, i risvolti della trama creano un dinamismo coerente con le aspettative e il finale tira a lucido un gioco di specchi in cui bene e male riflettono le loro rispettive debolezze, soccombendo entrambi ad una forza ancora maggiore. Ellroy ci prova, e ci riesce benissimo: nessun escamotage per vestire il male, non lo metaforizza, non lo insinua simbolicamente dentro a case, guerre, armi: lo proietta e lo fa vivere lì, dove il male di tutto il mondo, in fin dei conti, ha sempre il suo inizio e la sua fine: dentro di noi, dentro l'uomo stesso. Grandissimo romanzo per un grandissimo Ellroy.
Ritieni utile questa recensione? SI NO