€ 9.40
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
L' anarchico che venne dall'America. Storia di Gaetano Bresci e del complotto per uccidere Umberto I

L' anarchico che venne dall'America. Storia di Gaetano Bresci e del complotto per uccidere Umberto I

di Arrigo Petacco

3.0

Fuori catalogo - Non ordinabile
Monza, 29 luglio 1900: Umberto I, re d'Italia, cade sotto i colpi di un attentatore solitario mentre sta assistendo a un saggio ginnico. L'assassino è un giovane operaio toscano appena tornato dall'America: si chiama Gaetano Bresci, si dichiara anarchico e ripete con ostinazione di avere agito da solo. Dopo un processo durato 12 ore Bresci viene condannato all'ergastolo come unico responsabile del regicidio. Petacco, già nella prima versione di questa biografia, aveva adombrato dubbi e sospetti sulla versione ufficiale. In questa edizione fornisce nuovi particolari e rivela che Bresci fu al centro di due complotti.

Note su Arrigo Petacco

Arrigo Petacco è nato il 7 agosto del 1929 a Castelnuovo Magra, in Liguria. Ha iniziato a lavorare come giornalista presso la redazione de Il Lavoro di Genova, testata diretta da Sandro Pertini. A diciassette anni si occupava già di cronaca “nera”. Ha poi lavorato per molte altre testate importanti. Tra i numerosi incarichi che ha ricoperto, è stato anche inviato speciale, caporedattore e direttore della Nazione di Firenze, oltre che del mensile Storia Illustrata. Ha scritto numerosi volumi storici, e, una volta approdato presso la redazione della RAI, ha sceneggiato numerosi film e programmi televisivi. Nella corso della sua lunga carriera giornalistica, ha avuto modo di raccogliere le testimonianze di alcuni dei protagonisti della seconda guerra mondiale. Attualmente Arrigo Petacco vive a Portovenere, in provincia di La Spezia.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  3.0 (3 di 5 su 1 recensione)

3.0Grazie Petacco!, 31-08-2011, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Dobbiamo ringraziare Arrigo Petacco se conosciamo la vita di Gaetano Bresci, l'anarchico che assassinò il Re Umberto I nella villa di Monza, all'alba del '900.
Un racconto meticoloso, dettagliato della vita e dei pensieri di Gaetano Bresci, dall'infanzia, al carcere, al pernottamento nel bordello (dove pagò solo per dormire con una prostituta), fino al famoso regicidio nella Villa Reale.
Ben scritto e raccontato con penna talentuosa.
Ritieni utile questa recensione? SI NO