L' amore è un Dio. Il sesso e la polis

L' amore è un Dio. Il sesso e la polis

3.0

di Eva Cantarella


  • Prezzo: € 7.50
  • Nostro prezzo: € 7.05
  • Risparmi: € 0.45 (6%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

"L'amore. Cominciamo da qui, parliamo d'amore. Ma per farlo dobbiamo ricordare che anche i sentimenti hanno una storia. Tutto cambia nel tempo, persino questo sentimento che una retorica tanto facile quanto ingannevole ci spinge a considerare immutabile. Dimentichiamo allora la concezione romantica e cerchiamo di capire che cos'era l'amore per i greci, cerchiamo, addentrandoci in un mondo lontano, di cogliere i diversi volti di quell'amore. Innanzitutto, per i greci l'amore era un dio di nome Eros. Un dio armato, che con il proprio arco scoccava frecce spesso mortali. Chi ne veniva colpito non aveva scampo: si innamorava. Ma Eros non era solo sentimento, era anche desiderio sessuale."

Altri utenti hanno acquistato anche:


Dettagli del libro


Voto medio del prodotto:  3.0 (3 di 5 su 7 recensioni)

3.0Un libro semplice, brioso, 14-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Una rapida (forse troppo) carrellata, tra mitologia, commedia, lirica e orazioni processuali, di personaggi uomini e soprattutto femminili. Personaggi, non persone. Mi sarebbe piaciuto che si ofsse esaminato quali fossero i legami uomodonna più nel concreto, nella vita quotidiana. Saggio utile per chi non ha mai studiato la Grecia antica, un ripasso stile liceale per chi certe cose le ha già lette e vuole rinfrescarle.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0DUPLICATO (user:950496) La filosofia dell'amore nei tempi antichi, 25-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Un piacevole ripasso. Al liceo, anni fa, ci avevano assegnato come lettura per le vacanze estive il suo "L'ambiguo malanno" che avevo apprezzato moltissimo. Questa è un'opera molto più divolgativa, come dichiara la stessa Cantarella nell'introduzione, ma riesce a trasmettere in modo completo e avvincente (in moto trasversale ai generi: dall'epica all'oratoria) il punto di vista greco su quella sfaccettata divinità che è l'amore. Un'unica osservazione: stranamente l'autrice non ha citato la Teogonia di Esiodo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Raccolta di semplici racconti, 13-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Un titolo, ma ancora di più un sotto-titolo che osa, facendo pensare che anche il libro si sviluppi poi effettivamente in questa direzione. Sbagliato. Peccato perchè l'idea sarebbe stata molto intrigante, salvo poi venire smentita dai raccontini mitologici di questa raccolta. Un libro adatto ad un pubblico meno che adolescente che tradisce le aspettative.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Appassionante, 08-02-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro appassionante e un modo divertente per rispolverare i miti greci e i loro amori. Scoprire l'origine di detti di uso comune come "piantare in asso", costellazioni come l'orsa maggiore o la famosa sorgente aretusa dell'isola di Ortigia a Siracusa, il tutto spiegato in maniera leggera e avvincente. Eva Cantarella è davvero molto brava.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Mitologia e donne, 29-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Un piccolo libro che è una specie di antologia-riepilogo sulle donne della mitologia e sui loro amori. Un libro che può essere interessante per chi vuole avvicinarsi al mondo antico, ma che in sé non dà molto, non apre nuove strade nello studio mitologico e non appassiona particolarmente. Però l'idea alla base era buona e tutto sommato si legge velocemente.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0L'amore è un dio, 22-11-2010, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Riepilogo antologico o antologia riepilogativa?
Un agile libretto suddiviso per capitoli un po' tematici, un po' no, più che sul sesso degli dei (cioè come gli dei vivevano la sessualità etc. ) sulla figura delle donne, umane, dee, mitiche, omeriche, arcaiche, classiche...
Un'agile lettura che poco lascia, giusto per rispolverare le proprie conoscenze.
Un agile quasi niente, perché sembra un po' Baricco che rilegge Omero e lascia fuori le complicazioni.
Un'agile delusione.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Volutamente più leggero, 31-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Come la Cantarella stessa scrive nell’introduzione, questo libro è volutamente più leggero rispetto ai suoi saggi precedenti e – cosa per lei quanto mai strana – è perfino privo dell’abbondante apparato di note che ha sempre contraddistinto le sue altre opere. È un libro che serve per avvicinare il grande pubblico alla “grecità” senza che sia scoraggiato – come potrebbe esserlo – dalla profondità dei suoi altri testi sulla materia. Per chi è abituato alle sue altre opere può risultare un po’ straniante, ma resta comunque interessante e gradevole.
Ritieni utile questa recensione? SI NO