€ 9.80
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
America anno zero. Viaggio in una nazione in guerra con se stessa

America anno zero. Viaggio in una nazione in guerra con se stessa

di Lilli Gruber

5.0

Prodotto momentaneamente non disponibile
Quante facce ha l'America? Nel 2006, cinque anni dopo la tragedia dell'11 settembre, tre dopo l'invasione dell'Iraq e uno dopo l'uragano Katrina, Lilli Gruber è andata alla riscoperta del Paese da cui dipende il destino del mondo. Visita le sue città, incontra politici ed economisti, attrici impegnate e studiosi venerabili, generali ribelli, clandestini idoli delle folle, avvocatesse che difendono terroristi, guru dell'ambiente, madri coraggio. Un libro che aiuta a riscoprire una nazione in guerra con se stessa: un Paese che si batte contro gli abusi del potere di Washington in nome dell'America della libertà e dei sogni che si possono realizzare. E che oggi ha bisogno di un nuovo inizio, un "anno zero" da cui ripartire per ricostruire un'immagine deformata dagli stereotipi e dalle caricature dell'era Bush. Edizione ampliata dall'autrice con un'intervista esclusiva a Jeremy Rifkin.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  5.0 (5 di 5 su 1 recensione)

5.0Compagni di viaggio, 07-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Leggendo questo libro si ha la sensazione di accompagnare la Gruber nel suo viaggio, da una costa all’altra degli Stati Uniti d’America. E con lei incontriamo personaggi popolari e gente comune cercando di capire come l’11 settembre e ciò che ne è conseguito li abbia segnati. Con la sua solita grande capacità di giornalista, la Gruber ci permette di ascoltare i vividi pensieri dei personaggi più diversi e di confrontare il loro pensiero col nostro, perché non ci sono giudizi, ma solo un grande rispetto per gli americani, così colpiti negli affetti, ma anche nelle proprie sicurezze. Una vera e propria incursione nel pensiero americano, inteso come pensiero di persone che vivono nello stesso Paese, ma in realtà completamente diverse. Un libro quasi di indagine sociologica sugli effetti del peggior attacco terroristico negli USA.
Ritieni utile questa recensione? SI NO