€ 15.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Allegro ma non troppo-Le leggi fondamentali della stupidità umana a

Allegro ma non troppo-Le leggi fondamentali della stupidità umana a

di Carlo M. Cipolla

3.5

Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Il Mulino
  • Illustratore: Pericoli T.
  • Data di Pubblicazione: novembre 2007
  • EAN: 9788815121028
  • ISBN: 8815121021
  • Pagine: 110
  • Formato: rilegato
Una ilare parodia della storia economica e sociale del Medioevo; una sorta di scherzosa teoria generale della stupidità umana: due piccoli capolavori di funambolismo intellettuale, che propongono una pausa di eccentricità e comicità tanto più preziosa nei tempi frenetici e stressanti in cui l'uomo vive. Edizione con ventisei disegni a colori di Tullio Pericoli.

Note su Carlo Cipolla

Carlo Cipolla nacque a Pavia il 15 agosto del 1922. Fin da piccolo nutrì una fortissima passione per la storia e per la filosofia. Da bambino il suo sogno era di insegnare tali materie in un liceo. Dopo aver conseguito il diploma di maturità, Carlo Cipolla si iscrisse alla facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Pavia. Sotto la guida del professore Franco Borlandi, approfondì lo studio nell’ambito della storia dell’economia. Dopo aver conseguito la laurea a Pavia, proseguì gli studi alla Sorbonne di Parigi e alla London School of Economics. Studioso di talento, Cipolla ottenne la sua prima cattedra a soli 27 anni. Iniziò ad insegnare a Catania e da lì si spostò in numerose città. Insegnò a Venezia, a Torino, a Pavia, alla Scuola Normale Superiore di Pisa e a Fiesole. Nel 1953 si recò negli Stati Uniti, dove continuò la sua attività di docente. Nel 1957 fu nominato visiting professor presso la University of California Berkeley. Due anni dopo venne nominato, sempre presso la medesima università, full professor. Autore di numerosi volumi, Carlo Cipolla morì a Pavia il 5 settembre del 2000.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  3.5 (3.7 di 5 su 3 recensioni)

3.0Geniale, 04-09-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Carlo Maria Cipolla è stato una scoperta esilarante, in primis, per la sua teoria sulla stupidità umana, una sorta di vademecum sul come e perchè esistano persone stupide e sul come evitare di incorrerci senza troppi sentimentalismi. L'altro è un saggio comico sulla storia economica e sociale del Medioevo. Sarcasmo, ironia e spirito d'osservazione fanno di questo volumetto un'opera sensazionale!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Bello., 08-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Due saggi stupendi e fuori dal comune, lo scrittore è un fuoriclasse, decisamente! E' sicuramente un libromanuale da portare sempre con se in qualsiasi posto si vada. I cretini sono tanti, e questo volumetto ci da la conferma che è veramente così. La stupidità umana non ha limiti, purtroppo per noi che ne facciamo parte!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Allegro ma non troppo, 01-04-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Provo a scriverne la recensione dopo una prima e sommaria lettura. La cosa buffa è che il Prof. Cipolla, scomparso purtroppo nel 2000, era uno stimato economista. Profondo conoscitore non solo dell'economia e delle leggi "sociali" che la generano, ma anche attento osservatore della psiche umana. Difficile scegliere tra i due capitoli, così diversi eppure così simili per il profondo sense of humor che esprimono, però... Sì, il trattato sulla stupidità è qualcosa di unico.
Ritieni utile questa recensione? SI NO