€ 8.27€ 8.80
    Risparmi: € 0.53 (6%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Allegro ma non troppo

Allegro ma non troppo

di Carlo M. Cipolla

3.5

Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
  • Editore: Il Mulino
  • Collana: Contrappunti
  • Traduttore: Parish A.
  • Data di Pubblicazione: novembre 1988
  • EAN: 9788815019806
  • ISBN: 8815019804
  • Pagine: 83
  • Formato: brossura
Un "divertissement", un guizzo anarchico dell'intelligenza. È così che si possono definire queste pagine nelle quali Cipolla abbandona gli austeri panni dello studioso e, giocando sul filo del paradosso e dell'assurdo, costruisce due brevi saggi: il primo, una ilare parodia della storia economica e sociale del Medioevo; il secondo, una sorta di scherzosa teoria generale della stupidità umana.

Note su Carlo Cipolla

Carlo Cipolla nacque a Pavia il 15 agosto del 1922. Fin da piccolo nutrì una fortissima passione per la storia e per la filosofia. Da bambino il suo sogno era di insegnare tali materie in un liceo. Dopo aver conseguito il diploma di maturità, Carlo Cipolla si iscrisse alla facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Pavia. Sotto la guida del professore Franco Borlandi, approfondì lo studio nell’ambito della storia dell’economia. Dopo aver conseguito la laurea a Pavia, proseguì gli studi alla Sorbonne di Parigi e alla London School of Economics. Studioso di talento, Cipolla ottenne la sua prima cattedra a soli 27 anni. Iniziò ad insegnare a Catania e da lì si spostò in numerose città. Insegnò a Venezia, a Torino, a Pavia, alla Scuola Normale Superiore di Pisa e a Fiesole. Nel 1953 si recò negli Stati Uniti, dove continuò la sua attività di docente. Nel 1957 fu nominato visiting professor presso la University of California Berkeley. Due anni dopo venne nominato, sempre presso la medesima università, full professor. Autore di numerosi volumi, Carlo Cipolla morì a Pavia il 5 settembre del 2000.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Allegro ma non troppo acquistano anche Non dirlo. Il Vangelo di Marco di Sandro Veronesi € 11.70
Allegro ma non troppo
aggiungi
Non dirlo. Il Vangelo di Marco
aggiungi
€ 19.97


Voto medio del prodotto:  3.5 (3.5 di 5 su 2 recensioni)

3.0Allegro ma non troppo, 02-11-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo libretto contiene due saggi spassosissimi, costruiti con sapienza e agghindati di un ineccepibile umorismo da secchioni: il primo tratta dell'importanza del pepe nella storia e il secondo è dedicato alla stupidità umana e alla sua diffusione indiscriminata e trasversale all'interno della società.
C'è poco da ridere!
Cipolla ci regala una lettura rinfrescante per il corpo e per la mente ma, una volta conclusa, l'incontro-scontro con un individuo appartenente al gruppo degli stupidi - il grafico che divide l'umanità in sprovveduti, intelligenti, banditi e stupidi è meraviglioso! - sembra ineluttabile: non c'è scampo, siamo senza speranza!
Ci toccherà ripescare quella maglietta con la scritta "sono con uno stupido" con tanto di freccia, perchè non si sa mai: meglio essere preparati, pronti all'attacco, pronti a non lasciarci abbindolare da quell'aria stupidotta apparentemente innocua!
State in guardia, mi raccomando: allegri ma non troppo perchè gnocchi non ce ne sono!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Allegro ma non troppo, 06-10-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Carlo M. Cipolla è stato un nostro validissimo storico economico. Sotto il titolo di "Allegro ma non troppo" ha raccolto due suoi "divertimenti" di raffinato umorismo e di rara intelligenza:
1) "Il ruolo delle spezie (e del pepe in particolare) nello sviluppo economico del Medioevo". È un rapido profilo, scientificamente corretto, della storia economica europea nel Medio Evo; tracciato con l'accattivante leggerezza che può avere solo chi padroneggia appieno la materia;
2) "Le leggi fondamentali della stupidità umana", di nuovo scherzoso, e profondamente serio.
Semplicemente da leggere.
Ritieni utile questa recensione? SI NO