L' albergo delle donne tristi

L' albergo delle donne tristi

4.0

di Marcela Serrano


  • Prezzo: € 7.50
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Attraverso l'esperienza della protagonista Floreana, l'autrice ci introduce in un insolito rifugio per donne emotivamente ferite, situato in un'isola nel Sud del Cile. L'albergo è gestito da Elena, personaggio tanto più fiero e credibile quanto più porta incisi sul viso i segni di una guerra vinta con il dolore. Per un periodo di tre mesi, le ospiti dell'albergo hanno la possibilità di trovare conforto attraverso la conoscenza di persone affini per vulnerabilità, lontano dal mondo dei giudizi e dei rimproveri, da amori autolesionistici. La varietà dei casi umani che emerge dalla narrazione è un invito alla spontaneità, alla sincerità anche a costo della sofferenza, alla voglia di vivere mettendosi sempre in gioco.

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Marcela Serrano:


Dettagli del libro


Voto medio del prodotto:  4.0 (3.8 di 5 su 12 recensioni)

4.0Un microcosmo di emozioni, 19-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Un romanzo incantevole che si svolge con sensibilità nel raccontare la sorte di una donna sola e tradita dall'amore. Raramente si trovano pagine composte con tanto trasporto, nelle cui parole ci si immedesima senza alcuno sforzo, perchè la Serrano è riuscita ad disegnare esattamente come ci si sente a tradire la persona amata e il vuoto che ne deriva.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Onirico, 12-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Una storia di donne scritta da una donna: donne infelici, perché deluse nei loro affetti. Nonostante le premesse, tuttavia è un romanzo ben lontano da stereotipi, un racconto poetico e ricco di sensibilità, dall'ambientazione quasi onirica. La prosa è godibilissima, anche se talora un po' lenta. Un romanzo indubbiamente dedicato ad un pubblico femminile.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Tante donne, un albergo, 29-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Tante donne alle ricerca di se stesse, in fuga dal mondo, alla ricerca di un senso. Un albergo che le ospita. Ed ecco nascere i loro racconti di vita, emozioni, paure e speranze in un ambiente prima straniero ma poi così familiare. Libro caldo e pieno di contenuti, da leggere con cura ed estrema calma
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Con effetto ritardato, 12-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Appena letto non sembra anche perche' il titolo, forse, allontana: chi vuole far parte di "donne tristi"? Ma, poi, e' fonte di consoi. Lazione, e' un rifugio, un conforto che sfocia nelle consapevolezza e nella gioia. Tutte vorremo poter soggiornare in un simeli albergo anche solo pe potre guardare meglio in noi stesse e perdonarci di tutti gli errori fatti.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Da leggere, 23-02-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Una bella idea questa dell'albergo. Molto interessanti tutti i personaggi, ognuno dei quali porta con sé una parte di universo femminile. In particolare Elena, invidiabile esempio di equilibrio interiore raggiunto faticosamente con la maturità. In un ambiente ai confini del mondo si può rinascere semplicemente lasciandosi andare alla vita.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0un mondo dolcemente complicato, 09-11-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro che riesce a descrivere la complessità dell'animo femminile,con tutte le sue problematiche e sfaccettature. Una sorta di indagine realistica, come del resto solo una donna sa fare..solo una donna può descrivere il mondo che è dentro di lei, dolcemente complicato.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Donne complesse., 21-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Ecco un libro che guarda e indaga l'animo femminile senza indulgenze e falsi pudori, mettendone a nudo la complessità,le fragilità, ma anche la grande forza e il coraggio di scegliere di continuare ad amare, nonostante il rischio di soffrire ancora.Penso che ogni donna avrà riconosciuto qualcosa di sè in Floreana e nella sua lotta per trovare il proprio posto nel mondo. Consigliato a tutti quegli uomini che non capiscono le donne.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0una delusione, 13-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Vista la quasi genialità dell'argomento mi aspettavo davvero molto di più. Davvero bella l'idea di questo albergo rifugio dove le donne tristi possono trovare conforto alla propria anima ma mi aspettavo di vivere da dentro le angosce, i dolori e le gioie della rinascita delle protagoniste; invece, più che sorridere e commuovermi con la e le protagoniste, prevaleva la voglia di sbadigliare e di arrivare alla fine del libro solo per poter passare ad un altro. Peccato.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0L'illusoria emancipazione, 11-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro, come si definisce da sè, di donne dove la sfera femminile viene esplorata attraverso la personalità di diverse donne che si rifugiano in un albergo che prevede una permanenza di tre mesi. Si tratta di una terapia celata dietro il nome di Albergo. In un momento storico critico per la donna, tra forte emancipazione da una parte e tentativi di repressione dall'altra, molte sono le vittime che non trovano il loro equilibrio interiore e di conseguenza relazionale con l'altro sesso. La malattia che accomuna le conviventi dell'Albergo è l'AMORE; tutte hanno avuto diverse storie travagliate, da cui ne sono uscite segnate, a volte distrutte e umiliate. La donna si emancipa, l'uomo la teme, si difende, perde il controllo della propria autorità illusoriamente virile. Le protagoniste sono cinque donne, che caratterizzano ognuna degli aspetti peculiari delle donne, dove anche quella apparentemente più sicura di sè rivela poi in fondo le sue fragilità. Le loro giornate sono scandite da varie attività, finalizzate alla riflessione in sè stesse ma prima di tutto al sentirsi utili e ritrovare la forza di agire anche per le piccole cose e interagire, scoprendo la realtà di donne simili alle proprie, scambio di esperienze utile come crescita e come comunicazione.
Attraverso due personaggi maschili inoltre verrà presentata anche la realtà di quella parte di uomini vittima dell'irruenza delle "nuove" donne dell'espoca. Tutti i personaggi sono avvolti dalla profonda paura dell'altro e dell'amore.
Dinamiche attuali tutt'oggi, momento apparentemente libertino in tutto ma che in realtà vede ancora donne e uomini schiavizzati in stereotipi, nuovi e antichi, che non gli permettono di assaporare le loro profonde nature.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0donne tristi in rinascita, 02-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
donne trsiti, deluse, che si ritrovano insieme ad affrontare la rinascita, una nuova voglia di vita e di amore.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Per conoscere meglio noi stesse, 06-08-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Su un isoletta dell'arcipelago di Chloe', nel Sud del Cile, sorge un albergo per sole donne stanche, tristi e deluse dalla vita.
Nell'albergo, gestito da Elena, una psichiatra che ora ha finalmente raggiunto la serenità interiore, si ritroverà anche Florena, dove riuscirà ad aprirsi al confronto con le altre donne che divengono delle compagne e delle amiche, che le riempono il cuore con le loro storie piene di malinconia ma anche di speranza. Marcela Serrano riesce ad abbracciare in modo profondo e completo le ombre dell'animo femminile, le difficolta' di convivere con l'emancipazione per la quale si e' tanto lottato ma che ha portato gli uomini ad aver timore di noi donne.
Ho trovato questo libro originale, moderno e ricco di introspezione; il lieto fine, inoltre, si distacca dalla banalità dei libri di questo genere, e ci comunica speranza e voglia di vivere intensamente la vita, il sesso, l'amore.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Donne tristi ma forti, 13-07-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
In questo libro viene fuori come la solidarietà femminile possa essere un'arma potente per le donne che si ritrovano a condividere situazioni anche molto dolorose.
E così la vita può sorprendere ancora, si scoprono nuove parti di sè che neanche si sospettava di avere e si presentano opportunità da non lasciarsi scappare.
Molto molto bello.
Ritieni utile questa recensione? SI NO