€ 11.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
L' Agnese va a morire

L' Agnese va a morire

di Renata Viganò

4.5

Prodotto momentaneamente non disponibile

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  4.5 (4.7 di 5 su 14 recensioni)

5.0Una donna forte e unica, 08-11-2014, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Renata Viganò esprime, attraverso questa sua opera, la tematica principale della sua produzione, ovvero quella della lotta dei Partigiani durante la Resistenza. Vengono messe in luce la crudeltà dei tedeschi e la disponibilità dei fascisti e della "brigata nera" a tollerare comportamenti inumani orchestrati dai tedeschi.
La donna protagonista è appunto Agnese, che parte da un'esperienza tragica che le farà cambiare la vita tanto da potersi inserire nella lotta contro le ingiustizie del regime e della guerra.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Immensa Agnese, 14-08-2013, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Che forza questa Agnese. Donna d'altri tempi, energica, instancabilmente presente e disponibile, mamma allo stato puro si preoccupa sempre per gli altri tralasciando i suoi bisogni. Il lutto iniziale mi ha talmente sconvolta per la descrizione dei fatti scelta dalla Viganò, che mi è rimasta addosso quella sensazione durante tutto il libro. Forse anche perché lungo la narrazione il marito è comunque sempre presente nei suoi pensieri e nelle sue allucinazioni. Per non parlare del finale. Insomma, un libro che ti invade di un'ondata di energia.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0L'agnese va a morire, 12-05-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
La prima volta che ho letto questo libro ero alle superiori e ancora oggi lo ricordo con affetto e ringrazio la mia professoressa per la scelta impostaci a moi studenti. "L'agnese va a morire" è la storia di una donna incredibile, nello specifico una partigiana e della sua vita durante gli anni della Resistenza. Una testimonianza che vale più di mille parole, un libro commovente per non dimenticare il nostro passato.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Ti ci affezioni, 07-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Stile veramente suggestivo, nella caratterizzazione dei personaggi, dei paesaggi, dei cambiamenti climatici e in generale dell'atmosfera del racconto. Uno dei romanzi fondamentali sulla Resistenza. Agnese è una donna umile, di mezza età, che decide di unirsi ai partigiani, senza mai interpretare un'eroina, ma sempre con in testa l'obiettivo del bene del prossimo. L'ho trovato commovente e appassionante.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Una donna, 27-04-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Un romanzo doloroso, che narra la Resistenza sia dalla angolazione individuale (accentuata dalla poca istruzione della protagonista) sia in quella più vasta del "partito" e dell'"ideale". Agnese è una signora semplice, di mezza età, che sceglie di unirsi ai partigiani, senza mai considerarsi un'eroina, ma sempre con in testa l'obiettivo del bene necessario. L'ho trovato lucido e appassionante.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Partigiani al femminile, 27-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Il romanzo è privo di enfasi o retorica, eppure, nella sua semplicità, nel raccontare le fatiche quotidiane della lotta clandestina, possiede un'intensa carica drammatica, soprattutto nella rappresentazione di uomini che pur consapevoli di stare andando incontro a missioni e spedizioni che li porterà a morte certa non cedono, non indietreggiano, in quanto spinti da un'ideale onesto, vera molla della loro azione; e appunto l'origine del loro combattere non risiede nell'"obbedir tacendo e tacendo morir", ma nella scelta libera di abbracciare quella che loro reputano una giusta causa. L'ho trovato commovente e appassionante.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0L'Agnese va a morire, 26-02-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
La storia di una donna umile, una mamma lavoratrice che vive del suo lavoro e del sudore della sua fronte. E che incontra un ideale, e sposa una causa fino alla fine. Una storia partigiana, che sarà simile a tante altre vissute in Italia nella realtà. Richiama alla mente momenti in cui c'era davvero la fede in qualcosa di più rispetto all'egoismo dilagante.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Agnese e il coraggio, 14-05-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Un romanzo sul coraggio, la forza, la passione di una donna che, negli anni della Resistenza, pedalando instancabilmente per le vie della Romagna, tra la nebbia o sotto la pioggia, ha donato la vita per la libertà, a servizio della causa partigiana. È l'Agnese, che emerge dal romanzo come un personaggio epico e per questo sempre vivo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Dovrebbero leggerlo tutti, 21-03-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro che va letto, scritto con una maestria ed una contemporanea asciuttezza che mi hanno davvero colpita, al punto da farmi immedesimare, anche di notte, nel sonno, con i protagonisti, i partigiani. Penso che questo sia indice di un'opera davvero ben riuscita, che trasmette tutti i sentimenti confusi ed irrazionali dell'epoca e ci fa capire quali difficili scelte hanno dovuto fare le persone dell'epoca, l'Agnese ad esempio, e con quale semplicità hanno deciso di diventare non spettatori sottomessi, ma protagonisti inconsapevoli della Storia.
Meraviglioso, duro, feroce, reale.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Una donna in guerra, 26-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Questa è la storia di una donna coraggiosa e forte, che quando apprende della morte del marito Palita, prima rapito e poi morto in un campo di concentramento lontano, decide di prendere in mano la propria vita: uccide un tedesco ospite dei suoi vicini, sostenitori del regime. Questa azione la costringerà alla fuga, ma soprattutto per rispetto degli ideali dell'ormai defunto marito, decide di intraprendere una vita in clandestinità in compagnia dei partigiani. Insieme ai giovani dovrà patire il freddo, la fame, la paura ma, cosa non meno importante, dovrà trasformarsi in madre per tutti quei soldati renitenti alla leva, fuggiti dalle loro case, perché hanno deciso di combattere contro il regime. Una storia commovente, che ci mostra come la Resistenza sia stata importantissima per la nostra storia. Le descrizioni minuziose e le sensazioni così forti, sembrano prenderci per mano e accompagnarci in questa tragica vicenda. Lo consiglio a tutti, in quanto è un libro molto ben fatto. Mi rammarico solo che sia poco conosciuto, poiché è veramente una perla.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0L'Agnese non si dimentica, 09-09-2010, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro toccante che nonostante il tema visto e rivisto come quello della Resistenza italiana riesce a staccarsi dal coro e a imprimersi nell'animo di chi lo legge.
Un personaggio forte quello dell'Agnese, donna colpita da un dramma privato, con un carattere deciso e determinato, al quale il lettore non può non affezionarsi. Proprio grazie a questa figura femminile i fatti narrati appaiono ancora di più nella loro crudezza. Un libro che arriva nel cuore di tutti, ragazzi e non, e che aiuta a non dimenticare.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Intenso, 12-08-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Pieno di speranza e coraggio, ambientato negli anni della Resistenza italiana in uno scenario in cui la natura fa da protagonista, con il freddo e la neve che esaltano l'impresa dei partigiani e la loro tenacia. Uno dei documenti più significativi sulla Resistenza.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su L' Agnese va a morire (14)