Adelchi

Adelchi

4.5

di Alessandro Manzoni


  • Prezzo: € 11.00
  • Nostro prezzo: € 9.35
  • Risparmi: € 1.65 (15%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
 Questo prodotto appartiene alla promozione  Einaudi


Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Carlo, re dei Franchi, ha ripudiato Ermengarda, figlia di Desiderio, re dei Longobardi. Ermengarda torna dal padre e chiede di potersi chiudere in convento per trovare conforto nella preghiera. Un messo di Carlo intima a Desiderio di restituire le terre tolte al pontefice. Il re risponde sdegnosamente e la guerra è dichiarata. Alcuni duchi longobardi sono pronti a tradire. Nel campo dei Franchi giunge il diacono Martino a rivelare l'esistenza di un valico che permette a Carlo di prendere di sorpresa i Longobardi. Adelchi si difende strenuamente; intanto Ermengarda, muore in convento a Brescia. Un traditore apre ai Franchi le porte di Pavia, ultimo rifugio dei Longobardi. Giunge, morente, Adelchi che ha deciso di combattere fino all'ultimo.

Acquistali insieme:

Adelchi
aggiungi
Pensaci, Giacomino e altre novelle lette da Fabrizio Falco. Audiolibro. CD Audio formato MP3
aggiungi
€ 23.50

Prodotti correlati:


Dettagli del libro


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Adelchi e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.3 di 5 su 3 recensioni)

4.0Adelchi , 06-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
L'edizione in oggetto, curata da due manzoniani doc, correda puntualmente la tragedia manzoniana in endecasillabi sciolti, che dal ripudio di Ermengarda da parte di Carlo Magno giunge a raccontare fino alla morte di Adelchi fatto che, fra l'altro, non corrisponde alla verità storica.
L'introduzione al testo è molto precisa, con raffronti intertestuali piuttosto particolari, come quello con l'Antigone sofoclea ed il relativo giudizio hegeliano. Anche le note sono molto particolareggiate, unica pecca, se proprio se ne vuol trovare una, è il fatto che si trovino nell'ultima parte del libro, un po' slegate rispetto ai versi a cui si riferiscono, rendendo meno agevole la consultazione.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0tragedia manzoniana, 05-08-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
la trama della tragedia è molto interessante e ben articolata divisa in atti comprendenti dei cori come per esempio quello piu famoso di Ermengarda.I protagonisti Ermengarda e Adelchi sono delle vittime dell'amore(Ermengarda)e del senso del giusto(Adelchi)manipolati da due figure di potere come Desiderio e Carlo Magno i quali parlano il linguaggio del potere.Molto bello il coro dedicato al suicidio di Ermengarda
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Un'edizione molto ben commentata!, 05-07-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
L'edizione dell'Adelchi curata da Gilberto Lonardi e commentata da Paola Azzolini correda puntualmente la tragedia manzoniana in endecasillabi sciolti, che dal ripudio di Ermengarda da parte di Carlo Magno giunge a raccontare fino alla morte di Adelchi fatto che, fra l'altro, non corrisponde alla verità storica.
L'introduzione al testo è molto precisa, con raffronti intertestuali piuttosto particolari, come quello con l'Antigone sofoclea ed il relativo giudizio hegeliano. Anche le note sono molto particolareggiate, unica pecca, se proprio se ne vuol trovare una, è il fatto che si trovino nell'ultima parte del libro, un po' slegate rispetto ai versi a cui si riferiscono, rendendo meno agevole la consultazione.
Ritieni utile questa recensione? SI NO