€ 2.65€ 5.90
    Risparmi: € 3.25 (55%)
Normalmente disponibile in 3/4 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
L' addestratore

L' addestratore

di Jeffery Deaver

3.0

Normalmente disponibile in 3/4 giorni lavorativi
  • Editore: Rizzoli
  • Collana: Rizzoli best
  • Traduttore: Ricci V.
  • Data di Pubblicazione: settembre 2011
  • EAN: 9788817051002
  • ISBN: 8817051004
  • Pagine: 607
  • Formato: rilegato
Il detective Kessler è un semplice poliziotto di Washington, a cui vengono assegnati casi senza importanza. All'improvviso, però, diventa il bersaglio di un lifter, qualcuno che ha il compito di estorcergli informazioni usando metodi particolarmente crudeli, come minacciare o rapire i suoi familiari. Mentre l'Fbi è impegnato in una lotta contro i tempo per scoprire quale indagine di Kessler nasconda segreti così cruciali, uno specialista della sicurezza, Corte, riceve l'incarico di proteggere la moglie e la figlia del detective. È lui l'addestratore, tocca a lui istruire nei minimi dettagli i suoi protetti: non è così possibile telefonare, usare carte di credito, occorre nascondere il proprio carattere, non avere la minima debolezza per amici e congiunti, guardarsi attorno ogni ora del giorno e della notte. La sfida tra il lifter e l'addestratore diventa così una appassionante e letale partita di scacchi. Fino all'imprevedibile finale...

Note su Jeffery Deaver

Jeffery Deaver è nato il 6 maggio 1950 a Glen Ellyn, nei pressi di Chicago. Figlio di un copywriter pubblicitario e di una casalinga, fin da bambino manifesta un forte interesse per la scrittura. Dopo gli studi primari si iscrive all'Università del Missouri, dove frequenta un corso di giornalismo. Trasferitosi a New York, si laurea in legge all'Università Fordham. Per otto anni lavora come avvocato per una grande azienda di Wall Street, continuando nel tempo libero a coltivare la sua passione per la scrittura. Nel 1990 decide di abbandonare la carriera da avvocato e di dedicarsi a tempo pieno alla scrittura. Il successo internazionale arriva nel 1997, con "Il collezionista di ossa", grazie al quale vince il Premio Nero Wolfe. Oggi è considerato tra i più grandi scrittori di romanzi thriller, vincendo per tre volte l'Ellery Queen Readers Award for Best Short Story of the Year, il British Thumping Good Read Award, il Crime Writers'Association's Ian Fleming Steel Dagger Award ed è stato più volte finalista all'Edgar Award. Tra i numerosi romanzi, ricordiamo "I corpi lasciati indietro" (2009) e "James Bond 007 - Carta Bianca" (2011), romanzo con cui raccoglie il testimone che porta la firma di Ian Fleming e che gli è stato consegnato da Sebastian Faulks. Vive e lavora tra la California e Washington.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su L' addestratore e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  3.0 (3.1 di 5 su 7 recensioni)

2.0Arrivano i nostri., 01-10-2014
di - leggi tutte le sue recensioni
Pur essendo un'assidua fan di Deaver, a questo libro non posso dare un voto più alto. È una storia senza trama, che va avanti per conto suo, fatta di mosse e contromosse, direi proprio un manuale per il perfetto gorilla, qualora si fosse disposti ad accettare uno stile alla "arrivano i nostri".
Le situazioni sono assolutamente inverosimili: anche in America c'è un limite a quello che la protezione testimoni può fare! Il protagonista si muove con le persone da proteggere su e giù per le strade, tra sparatorie e tranelli di ogni tipo, e poi – miracolo! – gli basta una telefonata per avere subito a disposizione tutte le forze di sicurezza che desidera. Deaver ci ha abituati a personaggi di tutt'altro tipo, e questo Corte "faccio tutto io" non mi sembra proprio azzeccato.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0L'addestratore, 14-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Lo scontro tra due uomini, due menti antagoniste, l'addestratore, impegnato nel dare ai suoi protetti i consigli utili per mimetizzarsi, e il lifter, che vuole minacciare la famiglia di chi non vuole aiutarlo nei suoi atti criminosi. Un giallo anomalo, a cui però non manca nè la suspance ne l'imprevedibilità.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0è il mio preferito, 07-04-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Davvero bello ed entusiasmante... Non finisce mai di stupirti... Manca lincon... Sicuramente, e se avesse introdotto anche il personaggio di dance sarebbe stato il più bel libro in assoluto! Lo consiglio vivamente a tutti coloro che amano le strategie e che non si accontentano di un finale banale!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0L'addestratore, 15-02-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Jeffery Deaver è stato e spero ritorni ad essrlo uno dei più grandi esponentidel thriller deglui ultimi 20 e più anni. I suoi capolavori con protagnista Licoln Rhyme rimarranno sempre presenti nella memoria di ogni appssionato del genere. Purteoppo nel caso in questione siamo pittosto lonatni dai fasti del passato.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Deludente, 25-01-2012, ritenuta utile da 2 utenti su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
Mamma mia, ma cosa sta succedendo a Jeffery Deaver? La sua involuzione è veramente continua da farsi veramente preoccupante. Tolte le indagini di Lincoln Rhyme (non tutte) è il caso di dire che non nè azzecca più nessuna. Dopo l'illeggibile "Carta Bianca", ci propone questo libro che non sarebbe poi malaccio se non fosse per la noia che lo pervade e per l'eccessiva e inutile lunghezza. Sper che Deaver si risvegli presto ritornando ad essere uno dei migliori scrittori contemporanei di thriller. A mio giudizio gli gioverebbe scrivere meno. I suoi fans non vogliono 2 libri l'anno brutti se non pessimi, ma 1 magari ogni 2 anni ma entusiasmanti come sapeva prima scriverli. Il 2 è di stima
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0L'addestratore, 09-01-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
L'addestratore è un libro che procede a rilento: pieno di azione ma penalizzato da una trama abbastanza semplice e ripetitiva. I tanti personaggi non riescono ad esprimere appieno le loro potenzialità. Pur tuttavia il libro migliora durante la lettura, fino ad arrivare al bellissimo e sorprendente finale.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Sopportabile, 20-09-2011, ritenuta utile da 2 utenti su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
Che dire questo libro non mi è piaciuto, tenete conto che è solo un mio parere. Sarà che forse scrive troppo e che alcune volte la vena dello scrittore può esurirsi non mi pare sia lo stesso deaver. Il libro non scorre l'idea mi sembra che sia originale ma non fila l'ho trovato lento e troppo elucubrante,
Ritieni utile questa recensione? SI NO