Acqua agli elefanti

Acqua agli elefanti

di Sara Gruen


  • Prezzo: € 17.00
Spedizione a 1€  Spedizione con Corriere a solo 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
Voto medio del prodotto:
3.5
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
RACCOGLI BEENZ E RICEVI FANTASTICI PREMI!
Acquistando questo prodotto raccogli 17 beenz o più. Scopri come
Aggiungi al carrello

In sintesi

Sono gli anni Trenta negli Stati Uniti, l'epoca passata alla storia come quella della Grande Depressione, la piú grave crisi mai vissuta dalla sterminata nazione americana. Sono anche gli anni, però, in cui ha inizio una singolare, patetica grandeur: quella dei circhi itineranti che attraversano in lungo e in largo il paese allo stremo col loro strabiliante carico di donne-cannone, nani, mostri e animali esotici. Una fuga in un mondo fantastico necessaria quando la realtà è così poco attraente.A Norwich, una piccola città del Connecticut dove vive Jacob Jankowski, studente di veterinaria, passa il treno che trasporta il "Benzini Brothers Most Spectacular Show on Earth", un circo scalcagnato, con leoni rinsecchiti, freaks affamati e un sadico, volubile direttore e domatore: August Rosenbluth, che sfama le bestie feroci eliminando di volta in volta di nascosto uno dei cavalli della sua affascinante moglie: la splendida Marlena, la star del Benzini Brothers, la ragazza che lascia ogni sera stupefatti gli spettatori coi suoi numeri acrobatici ed equestri.Jacob capita sul treno del Benzini Brothers per puro caso. È in fuga da tutto e da tutti dopo l'improvvisa morte dei genitori in un incidente. Il bizzarro mondo del circo gli sembra, però, subito il posto adatto per sfogare la sua disperazione. Accetta perciò di buon grado la proposta di curare gli animali del Benzini Brothers, proposta avanzatagli direttamente da Zio Al, il megalomane proprietario del circo che ha sempre sognato di avere un veterinario al suo seguito. ",""Un romanzo che strega il lettore".Lara Crinò, D la Repubblica delle Donne"Qui uno chiude il libro e vorrebbe scappare con il circo. E, sia chiaro, io non amo acrobati & Co. Ma il mondo descritto da Jacob Jankowski, il protagonista, è magico".Marta Cervino, Marie Claire"La storia di un circo itinerante nell'America della Grande Depressione, quando su tutto aleggia lo spettro della bancarotta e della disperazione... Rivalità, avventure, sesso, buoni sentimenti: ce n'è da intrattenere il lettore".Antonella Barina, Il Venerdì di RepubblicaL'America, "la Grande Depressione, un grande elefante, un grande amore… un romanzo fatto della materia della vita".Robert Olen Butler"Sara Gruen scrive con tale grazia e tensione drammatica che è impossibile staccarsi dal suo romanzo".Stephanie Cowell"Irresistibilmente romantico… una storia magica e una scrittura impeccabile".Booklist"Una fiaba incantevole nel cuore dell'America profonda". The New York Times Book Review

Dettagli del libro

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Acqua agli elefanti acquistano anche Amorino di Isabella Santacroce € 15.75
Acqua agli elefanti
aggiungi
Amorino
aggiungi
€ 32.75

Altri utenti hanno acquistato anche:


Recensioni degli utenti


Scrivi una nuova recensione su Acqua agli elefanti e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  3.5 (3.5 di 5 su 2 recensioni)


4.0Bella storia, 20-07-2011
di F. Ferraro - leggi tutte le sue recensioni

Bella storia da cui è stato tratto un film poco tempo fa, Acqua agli elefanti è la storia di un doppio amore, quello tra due umani e quello tra un umano e un elefante. Storia ovviamente travagliata, col cattivo di turno, ambientata nel mondo dei circhi ambulanti con ballerine, nani e barboncini, questa storia racchiude la dolcezza tipica degli anni del proibizionismo americano, periodo pieno di contraddizioni oltre che di lustrini e piume di struzzo.

Ritieni utile questa recensione? SI  NO 


3.0Bella storia!, 10-07-2011
di O. Orsetti - leggi tutte le sue recensioni

Il libro è molto bello e ti fa "aprire gli occhi" su una realtà diversa dal quotidiano, che è quella del circo... La storia, ambientata negli anni della "grande depressione" in America, ti fa riflettere su come vengono trattati gli animali, le persone e persino gli anziani... Unico "neo" è il linguaggio, a volte troppo crudo e scurrile, anche se fatto per evidenziare i rapporti e i personaggi... Qualcosa si poteva evitare!

Ritieni utile questa recensione? SI  NO