€ 15.00
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
L' accademia dei sogni

L' accademia dei sogni

di William Gibson

2.0

Fuori catalogo - Non ordinabile
  • Editore: Mondadori
  • Collana: Strade blu
  • Traduttore: Brolli D.
  • Data di Pubblicazione: 2004
  • EAN: 9788804515913
  • ISBN: 8804515910
  • Pagine: 357
Cayce Pollard è una giovane donna che si guadagna (lautamente) da vivere grazie alla sua patologica sensibilità nei confronti dei loghi. Mentre si trova a Londra per svolgere una consulenza per l'agenzia pubblicitaria più importante e "in" del mondo, si ritrova coinvolta in una sorta di investigazione globale tra la città britannica, New York e Mosca alla ricerca di uno sconosciuto "Kubrick da garage" che ha immesso sul Web un frammento di film che ha affascinato Cayce. La donna finirà alle prese con un eccentrico hacker, con un vendicativo pezzo grosso della pubblicità, con un fanatico di cartoni animati di Tokio noto con il Mistico, con un matematico "scomunicato"...

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di William Gibson:


Voto medio del prodotto:  2.0 (2 di 5 su 2 recensioni)

2.0L'accademia dei sogni, 01-12-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Ne avevo sentito parlare talmente bene che mi ero decisa a comprarlo e invece mi sono trovata a leggere una trama scontata e noiosa. Sarebbe stato meglio farne un film.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Arduo, 25-07-2009
di - leggi tutte le sue recensioni
Noia m'era già successo molte volte nella mia lunghissima carriera di lettore, ma un così avvilente senso di frustrazione non ricordo di averlo mai provato di fronte ad un romanzo di fantascienza. Il fatto è che qui si tratta di fantacibernetica scritta da un provetto hacker pazzoide ad uso e consumo di geni efferati come lui. E altra condizione necessaria a carpirne qualche barlume recondito, ma insufficiente per i non affiliati, è anche quella di essere in perenne crisi di sbroccamento da jetlag (sullo zingarelli c'è), il che comporta che bisogna essere ricchi di persona o avere sempre a disposizione qualche ricco scemo che ti finanzia i deliri vaticinanti da fuso orario. Taglio corto, come ho fatto col libro. Come avrete ormai capito, io non ci ho capito niente, e secondo me la colpa, ovviamente, è solo dell'autore. Il quale però si è sempre venduto alla grande, e sempre sullo stesso argomento. E adesso ditemi davvero chi è il deficiente. Io comunque più di un bel 2 non gli do, così impara a sfottermi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO