€ 16.80
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
54

54

di Wu Ming

4.0

Prodotto momentaneamente non disponibile
Non è dopoguerra, è solo un'altra guerra. Il mondo è diviso in blocchi, in realtà ideologie e frontiere si stanno già sgretolando: merci e droga non conoscono confini. Dalla Dalmazia a Mosca a Hollywood, da Napoli alla Francia, da Bologna a Trieste, tra balere, viaggi clandestini oltrefrontiera e incontri di pugilato, una folla di protagonisti, spinti da una corrente che li travolge e li supera, si muove verso uno sbocco ignoto. Nuovi eretici, ex partigiani, contrabbandieri, narcotrafficanti, agenti segreti, figli in cerca di un padre si muovono e si sfiorano, inconsapevoli pedine di un grande disegno.

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Wu Ming:


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su 54 e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 4 recensioni)

2.0Niente di particolare, 19-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
E' brutto continuare a paragonare le opere di uno stesso autore ma, purtroppo, in casi come questi è inevitabile. Da coloro che hanno scritto "Q" ci si aspetta sempre un capolavoro o un grande romanzo, in questo caso non è nessuno dei due.
Le diverse sottotrame si fanno apprezzare solo per i linguaggi distanti tra loro che riescono a trasmettere le sensazioni giuste. La trama non mi ha convinto in pieno e ci sono alcune parti che non aggiungono nulla alla trama e che potrebbero essere tranquillamente tagliate e rendere il romanzo meno pesante.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Secondo solo a Q, 18-04-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
A mio avviso è il miglior libro del collettivo Wu Ming, secondo solo a Q. L'intreccio narrativo vede i più disparati protagonisti in quanto si va dalla spia Cary Grant, ai personaggi che popolano il bolognese Bar Aurora, dal dittatore Jugoslavo Tito fino al televisore "McGuffin" modello Deluxe che dopo essere stato rubato gira per tutta l'Italia...
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Cinquantaquattro, 09-04-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo libro è un mondo: di persone, di stati d'animo, di umori. Questo romanzo è in fondo un sublime divertissement. Ma anche un cosa molto seria, considerata la ricostruzione storica perfetta, che si inserisce a mosaico all'interno della storia romanzata. Un gustoso esempio di romanzo totale e postmoderno, che non solo è influenzato da generi letterari diversi, ma che gioca con simboli ed oggetti di ogni tipo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Che anno il 1954!, 20-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Bologna, Napoli, Jugoslavia, California: alcune fra le ambientazioni di questo romanzo ambientato nel 1954. Tanti i protagonisti (uno per tutti Cary Grant), ma il mio preferito è il ventiduenne Pierre, il re della filuzzi.
Questa è la seconda esperienza con i Wu Ming, migliore della prima (Stella del mattino): ho avuto un'iniziale difficoltà nell'inquadrare i vari personaggi e le varie vicende, ma ho trovato ben riuscito l'incatenarsi degli episodi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO