13

13

4.0

di Jay Asher


  • Prezzo: € 15.00
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Clay torna da scuola e fuori dalla porta trova ad aspettarlo una pessima sorpresa: sette audiocassette numerate con dello smalto blu. Ascoltandole, scopre che a registrarle è stata Hannah, la ragazza per cui si è preso una cotta. La stessa ragazza che si è suicidata due settimane prima. Quelle cassette sono il suo modo per avere l'ultima parola sulle vicende che, secondo lei, l'hanno portata alla morte: facendole scorrere, Clay scopre che il destinatario del pacchetto deve ascoltarle e poi passarle al successivo di una lista. Nelle cassette, 13 storie: ognuna legata a una persona che ha dato ad Hannah una ragione per togliersi la vita. Seppur sconvolto, non può resistere alla tentazione di esplorare a fondo la storia che lo riguarda e, guidato dalla voce di lei, visiterà i luoghi che lei vuole mostrargli, finché non gli rimarrà altro da ascoltare...

Altri utenti hanno acquistato anche:


Dettagli del libro

  • Titolo: 13
  • Traduttore: Borgotallo S.
  • Editore: Mondadori
  • Collana: Chrysalide
  • Data di Pubblicazione: ottobre 2008
  • ISBN: 8804582995
  • ISBN-13: 9788804582991
  • Pagine: 236
  • Reparto: Narrativa > Thriller
  • Formato: brossura

Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su 13 e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.0 (3.9 di 5 su 12 recensioni)

4.0Angosciante, 26-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Per prima cosa, non condivido assolutamente le motivazioni della protagonista suicida e la sua vendetta, in ogni caso è un romanzo che fa riflettere sulla fragilità dei nostri adolescenti che non hanno la forza di affrontare le situazioni e si lasciano andare... 13 lo consiglio come monito ai ragazzi. Da leggere
Ritieni utile questa recensione? SI NO
1.0Superficiale, 25-02-2012, ritenuta utile da 2 utenti su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
Una ragazza si suicida. Lascia tredici cassette, in cui racconta i tredici motivi che l'hanno spinta verso gesto. E saranno i diretti interessati, i colpevoli, ad ascoltare la voce della ragazza morta.
Trama intrigantissima, che ricorda, ad un certo punto, i dieci piccoli indiani della Christie. Vagamente, però. Manca il pathos, ma manca soprattutto la profondità.
L'autore ha reso la storia molto banale e superficiale. Meglio leggere altro.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Da leggere, 26-01-2012, ritenuta utile da 1 utente su 6
di - leggi tutte le sue recensioni
Un romanzo molto intenso, emozionante e ricco di suspance che coinvolge ed appassiona il lettore sin dalla prime pagine.
Un giorno rientrando a casa da scuola Clay Jensen, il protagonista del libro, trova davanti casa un pacchetto contenente 7 cassette numerate con del semplice smalto blu. Inserendo la prima cassetta sente la voce di Hannah Baker, cioè dell'unica ragazza che lui abbia mai amato... Peccato che la stessa ragazza si sia suicidata due settimane prima. Clay ovviamente decide di andare fino in fondo a questa storia, ed inizia quindi a ripercorrere tutti i luoghi che sente raccontare dalla voce della ragazza! Un libro che consiglio a tutti gli amanti del mistero! Meraviglioso!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.013 motivi, 13-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Attirato dal titolo e dalla copertina un pò inquietante, ho acquistato questo libro senza troppa convinzione. Ed invece mi sono dovuto ricredere perchè l'ho divorato praticamente in un giorno! Non si riesce ad interrompere la lettura fino a quando non si arriva alla fine. La vicenda prende non poco, ma soprattutto fa riflettere... Consigliato.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Tredici, 05-02-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
In questa storia appare tutta la fragilità di un'adolescente e, insieme ad essa, anche la sua voglia di essere capita, di essere presa in considerazione per la persona che davvero era. Leggerlo mi ha fatto anche star male, mi ha fatto pensare che spesso si è troppo superficiali senza rendersene conto. Credo che sia un libro da leggere, da proporre, di cui parlare.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.013 reasons why, 03-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
E' sempre difficile riuscire a capire quali siano le ragioni del suicidio.
E per quanto spesso ci si sforzi di capirle, per chi è vivo quelle ragioni non saranno mai sufficienti per giustificare quell'atto.
E' quel che accade quando si legge 13.
ci vengono fornite le 13 ragioni per cui la protagonista si è uccisa, ma il lettore decide di non accettarle, decide che non bastano per mettere fine ad una vita.
Ma il lettore è vivo
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.013 reasons why, 15-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
una storia che mi ha colpito a fondo sia nel contenuto che nella forma.
Un suicidio analizzato a fondo da chi si suicida, andando a riscoprire quali sono el cause che l'hanno portata fino a quel punto, o forse l'unica causa che ha avuto il suo effetto valanga.
E ci si rende conto, leggendo, che nessun motivo per noi lettori sarà mai ababstanza valido per arrivare fino a quel punto...
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Innocenti finché non schiacciano PLAY, 02-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Agghiacciante e adrenalico! Sono rimasta incollata alle pagine dall'inizio alla fine, rileggendo anche più volte la stessa frase per non perdererne neanche un frammento: volevo assorbirlo tutto fino all'assuefazione e non ho avuto pace finché non ho letto l'ultima parola... E che finale!!!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Balle ma..., 06-08-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Bello ma per certi versi troppo semplicistico; la storia è ben scritta (merito anche di un buon traduttore, credo) la trama ha come base un'idea originale (quella delle 13 cassette) e pur nella loro semplicità i personaggi hanno una loro intensità psicologica che colpisce (anche se, arrivati ad un certo punto al lettore sembrerà che il protagonista sia leggermente idiota, ma non voglio dir perché per non rovinare la lettura a nessuno), un libro comunque da leggere e del cui autore spero ci saranno altre notizie qui da noi, popolo dello stivale.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.013 di Asher Jay, 24-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
L'idea è originale e buona.La lettura è scorrevole e riesce a prenderti ma i motivi che spingono la ragazza al suicidio sono un pò banali è scontati.Sono quelli in cui inciampiamo ogni giorno e se ognuno di noi per una delusione pensasse al suicidio a quest'ora penso che non ci sarebbe più nessuno al mondo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.013 o the ring?, 15-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
All'inizio avevo pensato fosse la brutta copia di Ring, le cassette, il testimone da passare, e invece...
Una ragazza si suicida, senza lasciare un biglietto, senza spiegarne il motivo.
Decide piuttosto di farlo stilando una lista di persone che l'hanno portata a questa decisione, e spedisce loro 7 cassette con 13 storie 13 persone coinvolte. La voce narrante è un ragazzo Clay, che segretamente innamorato di Hannah, la ragazza suicida, non è mai riuscito ad aprirsi con lei, a dichiararsi, e quindi ad aiutarla.
Il fatto che riceva le cassette significa che è sulla lista, invece a sorpresa non lo è, ma Hannah decide di mandargliele solo per fargli capire il perchè del suo gesto. E per fargli capire che in realtà lei aveva capito il loro legame.
Il gioco deve proseguire, chi riceve le cassette dele ascoltarle e poi spedirle a chi viene dopo nella lista. E per l'ultimo?
La scrittura è molto piacevole, anche perchè oltre alla narrazione di Hannah, si alterna il racconto di Clay, i commenti a ciò che sente, i suoi sentimenti e sensazioni, e ovviamente la sua vita.
Un libro davvero bello, che mi ha stupito e merita di essere letto.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0questi 13 motivi non bastano, 08-07-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Originale la storia, apprezzabile e verissimo il messaggio che si prefigge di lanciare, ovvero che ogni azione che compiamo ha delle ripercussioni su di noi e sugli altri, ma il contenuto è piuttosto banale.
Leggendo il libro ero alla ricerca di un qualcosa in più, qualcosa di davvero grave che potesse giustificare un tale gesto, e continuavo a leggere convinta che prima o poi quel qualcosa sarebbe arrivato, che l'autore mi avrebbe stupita con un colpo di scena da spiazzarmi, un segreto che mi avrebbe dato un pugno nello stomaco da quanto era terribile e inaspettato. Invece sono rimasta delusa nel constatare che non c'è stato niente del genere.
I problemi nella vita sono ben altri, e sono molto, molto più crudeli di così...
Ritieni utile questa recensione? SI NO